Recupero Password
Incontri con l'autore a “Pagina Tre”
15 dicembre 2003

S'è creata un'atmosfera di grande intensità il 20 novembre scorso nella libreria “Pagina Tre", ascoltando Laura Pariani parlare del suo ultimo libro, “L'uovo di gertrudina”, edito da Rizzoli. Sei racconti con protagoniste inusuali, suore vissute in epoche e posti diversi. Su richiesta della presentatrice dell'incontro, la redattrice di “Quindici” Lella Salvemini, l'autrice ha raccontato la genesi di ognuno dei racconti, sintesi felice di intuizioni legate a vicende personali e di un accurato lavoro di ricerca storica che ha fatto rivivere personaggi che in genere la storia ignora. Suor Assunta, partita come missionaria per la Patagonia, offre lo spunto per descrivere il fascino di uno spazio sconfinato e vuoto, ma anche la scomparsa degli indigeni della Terra del Fuoco. L'autrice ne ha difeso la scelta e l'esperienza, rispondendo a chi nel pubblico le chiedeva se alla fine fosse stata delusa nello scoprire quanto poco ci fosse ancora da salvare nei corpi e nelle anime degli ultimi abitanti di quella terra. Un filo di drammaticità che esplode nel racconto ambientato durante la dittatura argentina. La Pariani ha voluto leggerne le pagine conclusive, conducendo il pubblico attento e partecipe sull'aereo da cui i militari argentini buttarono giù i corpi delle due suore, assieme a quelli di tanti altri desaparecidos, che le religiose avevano voluto aiutare. Immediatamente intrecciando narrazione e realtà, quando ha rivelato che il torturatore descritto nel racconto è stato arrestato solo un mese fa. Durante l'incontro la Pariani ha fatto rivivere queste donne, solo apparentemente segregate al mondo, in realtà partecipi, capaci di passioni ed anche odi, come quello per suor Carla Francesca, ricoverata a forza in un convento nel '600, per sfuggire all'ira di un marito tradito, e detestata per la sua esperienza di vita dalle altre suore, che della parola amore non hanno potuto conoscere neppure il significato. Sentimento di cui vive suor Virginia, quello filiale nei confronti del padre Galileo Galilei. Una serata in cui si è creata una giusta emozione, per la passione con cui Laura Pariani ha parlato della sua attività di scrittrice e la partecipazione di un pubblico a proprio agio nel condividere un momento di civiltà e di cultura. Alessandra Palmiotto
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet