Recupero Password
Inaugurato da Vendola l'outlet di Molfetta, da domani cancelli aperti
30 settembre 2005

MOLFETTA – 30.9.2005 Alle 20.30 in punto i cancelli sono stati spalancati e una fiumana di gente si è riversata nell'Outlet di Molfetta, ormai ufficialmente aperto. Molti altri si incolonnavano in una fila di auto che arrivava da una parte all'uscita della 16 bis e dall'altra praticamente alla strada fra Molfetta e Bisceglie, snodandosi per tutta la zona industriale. Deve aver funzionato il battage pubblicitario, se tanta gente è stata mossa dalla curiosità di vedere dal di dentro questa sorta di gigantesco castello delle fiabe in cui, invece di vendere fiabe di stampo disneyano, si smerciano prodotti che, grazie al prezzo ribassato, dovrebbero essere alla portata di tutti. Alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte, come è tradizione, le massime autorità del territorio. A parlare per la Fashion District Italia il suo amministratore delegato, dott. Giuseppe Taini (nella foto, durante il suo intervento. Da sinistra il vice presidente della Provincia, Sisto; il sindaco Minervini e il presidente Vendola), che, oltre a citare i numeri della struttura, quelli dell'investimento economico, della sua estensione, dei lavoratori occupati, la previsione sui visitatori annui, ha ringraziato i rappresentanti delle istituzioni che, pur avendo cambiato colore politico negli anni necessari alla realizzazione dell'outlet di Molfetta, hanno sempre offerto collaborazione. Dall'ex sindaco Guglielmo Minervini, ora assessore regionale, presente in platea, con cui il processo prese avvio, all'attuale, Tommaso Minervini, cui è toccato il compito di tagliare il nastro inaugurale. Ringraziamenti anche al neo presidente della Regione, Nichi Vendola (nella foto) che nel suo saluto ha sì tagliato corto in merito alle polemiche sulle possibile ripercussioni negative della mega struttura sull'economia locale, ricordando che “non si può giocare la partita dello sviluppo economico del territorio, in questa epoca di globalizzazione, se non si sa accettare la sfida del cambiamento radicale”, ma ha anche aggiunto che “mille posti di lavoro sono una buona notizia, ma in condizioni di tutela e di piena sicurezza”. Fra gli uomini delle istituzioni, che pure sono parsi a conoscenza delle preoccupazioni serpeggiate nel mondo del commercio locale, è sembrato prevalere l'ottimismo, la volontà di leggere l'apertura del “Fashion District” di Molfetta più come un'opportunità da saper cogliere che come una possibile minaccia. (nella foto, il sindaco Minervini taglia il nastro inaugurale) . È stato il vescovo, mons. Luigi Martella, a far riferimento alla questione dell'apertura domenicale, nella sua benedizione di apertura ha invitato a rispettare i turni di riposo, ricordando che “Dio il settimo giorno di riposò”; anche se poi è parso soddisfatto dalla proposta che debbono avergli fatta i dirigenti dell'outlet di creare uno spazio destinato al raccoglimento e alla preghiera, dove, chi lo desidera, possa assolvere al precetto festivo. Non precisamente a fini spirituali è sembrata diretta la presenza sul palco di Alena Seredova, in aderente e striminzito rosso, con il compito di condurre la serata, per quanto a corto di parole, soprattutto italiane. A lei si sono aggiunte altre più o meno note e belle ragazze, Aida Yespica, Eleonora Pedron, Francesca Lodo e Alessia Ventura, che si sono aggirate fra i negozi con meri compiti decorativi. Spettacolo conclusivo del comico Max Giusti. Da domani si fa sul serio, tutti i giorni, dalle 10 alle 21, i negozi già aperti stasera attendono non solo curiosi, ma compratori, visto che è da dimostrare che la stima di 3 milioni e mezzo di visitatori annui, ribadita anche stasera dal dott. Taini, sia pronta a tradursi in realtà. Lella Salvemini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Per Fumagalli: il Pulo è kiuso,non si può visitare neanke a pagamento.Il museo Iatta(man) di Ruvo esiste? Ho provato a cercare gli orari di apertura sul sito del comune www.comuneruvodipuglia.it; ebbene ti invito a farlo... siamo nel 2005 ma forse a Ruvo hanno dimenticato che anche il più piccolo e squallido paesino sperduto d'Italia ha un proprio sito web dove pubblicizzare le proprie bellezze... Per Sorno: direi che è meglio dire per "Sonno" visto ke l'amico è quantomai disinformato o addormentato: prima dell'apertura dell'Outlet dove vedeva lui tutto questo movimento a Molfetta? Lo sognava di notte? Sorno o son desto? Per Spadavecchia Francesco: forse sarai un pò depresso visto che neanche la Seredova ti rallegra... Non è che a furia di studiare Gianni Vattimo e il suo "pensiero debole" ti si è un pò afflosciato? A Francè, e fatti nà cura ricostituente...! Per Gagliardi: la progettazione e le relative approvazioni le fanno gli uffici tecnici comunali... Dovrei forse farti l'elenco della cazz..e fatte a Molfetta? Leggi Quidici Giorni e ne troverai: dal pisciatoio di Piazza Posta Centrale (celebre il mio articolo "Lo schifo a Piazza Principe di Napoli") a Piazza Paradiso, alla rotonda di Via Ruvo... A quanto pare i Molfettesi con le rotonde non ci vanno molto daccordo: hanno la testa quadrata... Per tutti gli altri che la pensano come i signori qui sopra: vi basta l'apertura di un supermercato della moda per farvi andare così in paranoia? E se stavate a Milano, dove ogni giorno vengono inaugurate mega strutture, cosa facevate? Andavate in cura dallo psicologo? A me l'Outlet non fa nè caldo nè freddo: quando avrò bisogno di un paio di scarpe o di pantaloni ne valuterò il rapporto qualità-prezzo. Se mi conviene lo compro, altrimenti andrò nei soliti negozi in cui mi servo tuttora.... tutti rigorosamente fuori Molfetta e molto convenienti!!!





Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet