Recupero Password
Il Comune di Molfetta: bilancio 2007, rispettato il Patto di stabilità interno L'assessore Mimmo Corrieri: risanati i conti del Comune
02 dicembre 2007

MOLFETTA - Il Comune di Molfetta chiuderà il Bilancio comunale 2007 rispettando il Patto di Stabilità Interno imposto dalla legge. «L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Azzollini – dice un comunicato - quest'anno rispetterà tutti i parametri economico-finanziari relativi sia alla spesa corrente che ai flussi di cassa. Così come avevamo preannunciato in sede di bilancio di previsione – sottolinea l'assessore al Bilancio Mimmo Corrieri (a destra nella foto con il sindaco Azzollini) – siamo riusciti a recuperare lo sforamento della spesa corrente ereditata nel 2006 e a rispettare le soglie di spesa fissate per il 2007, risanando completamente i conti del Comune. Con il rispetto del Patto di Stabilità evitiamo sanzioni pesanti quali la possibile dichiarazione formale di illegittimità del bilancio e l'automatico aumento delle imposte locali al livello massimo possibile. Il risultato ottenuto – si vanta l'assessore Corrieri – è ancor più straordinario se si considera che nel corso dell'ultimo anno e mezzo ci siamo ritrovati, nostro malgrado, a dover coprire oltre 5 milioni di euro di debiti fuori bilancio, cioè debiti rivenienti da esercizi amministrativi precedenti e mai accertati prima (il riferimento è anche all'amministrazione di centrodestra, guidata da Tommaso Minervini con assessore al bilancio l'attuale sindaco Antonio Azzollini, ndr). Un carico di sacrifici che questa amministrazione, pur non essendone responsabile, si è messa sulle proprie spalle in nome della trasparenza, della rigorosità e della veridicità dei conti. Sempre in omaggio alla trasparenza e al rigore – spiega Corrieri - abbiamo cassato altri più di 5 milioni di euro di residui attivi non esigibili: cioè poste attive di bilancio iscritte da decenni solo sulla carta e di fatto quasi impossibili ormai da incassare. In altre parole, con un atteggiamento prudenziale abbiamo cancellato tutte quelle voci che andavano solo ad aumentare virtualmente il bilancio e quindi la capacità di spesa, col rischio di creare un grave e latente dissesto finanziario. Si tratta di una operazione di “pulizia” del bilancio mai finora realizzata che getta le basi per una futura gestione virtuosa dei soldi pubblici che appartengono a tutti i cittadini. Abbiamo riportato sotto controllo anche i flussi di cassa - conclude Corrieri -, elencando i successi dell'Amministrazione comunale nell'ultimo anno e mezzo di amministrazione. In concreto, questo significa che tutte le spese che il Comune ha sostenuto durante l'anno sono state puntualmente liquidate. «Allo stato attuale abbiamo un fondo cassa pari a circa 10 milioni di euro sufficienti a sostenere tutti i pagamenti previsti fino alla fine dell'anno».
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet