Recupero Password
Il Cammino di don Tonino, 300 km da Molfetta ad Alessano
15 luglio 2019

Se io fossi un contemporaneo di Gesù, se io fossi uno degli undici […] sapete cosa avrei preso con me? Innanzitutto il bastone del pellegrino e poi la bisaccia del cercatore […] e me ne andrei così per le strade del mondo, col carico di questi simboli intensi (Don Tonino Bello, La bisaccia del cercatore). Con questa bellissima citazione si apre la conferenza stampa per la presentazione del nuovo progetto: “Il cammino di don Tonino”. L’incontro si è tenuto nella sala riunioni del museo diocesano ed è stato moderato dal promotore e creatore del progetto don Luigi Amendolagine; il quale durante la mattinata ha esposto ai molti partecipanti i punti chiave del programma. L’iniziativa nasce nel 2018 per l’esigenza da parte dei membri della comunità ecclesiastica di dare forma e concretezza al desiderio di far conoscere ai giovani e al mondo la figura del vescovo mons. Bello, ripercorrendo le tappe fondamentali della sua vita nei luoghi da lui profondamente amati. Il percorso, che sarà pronto presumibilmente la prossima primavera, partirà da Molfetta e terminerà ad Alessano, città natale del servo di Dio in un cammino lungo più di 300 km all’insegna della scoperta di se stessi e della contemplazione del territorio pugliese. Infatti il cammino punta a diventare un evento capace di dare sostegno, oltre che a livello spirituale, alla domanda culturale pugliese promuovendone le attività economiche e la certa fruizione delle strutture ecclesiastiche da parte del pubblico. Uno dei punti fondamentali del progetto è la mappatura che comprende tutte le tecniche per la definizione dei percorsi; partendo dall’organizzazione delle visite guidate a monumenti e chiese passando per percorsi naturali mai battuti fino ad arrivare alla cura del posizionamento della segnaletica orizzontale e verticale e della selezione delle strutture ricettive. Verrà data precedenza a strutture di proprietà ecclesiastica quali: monasteri, conventi, parrocchie ecc., in modo che queste possano a loro volta essere non solo utili come rifugio ma anche apprezzate dai visitatori in cammino. Ogni partecipante al progetto riceverà il “kit del pellegrino” contenente: il passaporto del pellegrino, utile al riconoscimento nel pit-stop lungo il percorso; una mappa con i punti di ristoro per l’acqua e info utili; la croce di don Tonino come simbolo di tutto il cammino e infine il vademecum contenente alcuni dei testi e delle citazioni più belle del don da portare con sé lungo il cammino affinché il pellegrino possa al meglio contemplare i luoghi del mons. Bello. Il progetto sarà promosso nei prossimi mesi con una serie di appuntamenti che si terranno il 22 settembre, il 30 ottobre, e il 31 novembre ove la musica e le performance artistiche favoriranno la divulgazione del programma. Nuovo il sito internet dedicato all’iniziativa: www. caminnodidontonino.it, come nuova è l’identità visiva del cammino, ideata dallo studio ottopiùotto. Il logo, molto colorato, è formato dall’accostamento della figura della bandiera della pace e dalla firma del vescovo santo, e verrà utilizzato per la promozione anche sui social dell’evento. Alla presentazione presenti anche i rappresentanti della giunta regionale: Fabio Attonico e Aldo Patruno che lo scorso marzo hanno approvato il progetto, inserendolo tra le iniziative finanziate dal fondo speciale patrimonio e cultura anno 2019. Questo permetterà all’iniziativa di assumere maggiore rilievo non solo a livello regionale promettendo un sicuro valore aggiunto alla nostra economia locale. Per ultimo, ma non meno importante, l’intervento del vescovo della diocesi mons. Domenico Cornacchia, successore di don Tonino nella carica ecclesiastica. Il prelato ha ricordato ai partecipanti che nella vita non si può essere solo turisti, ma bisogna essere pellegrini in cerca della propria fede; così come ha fatto il nostro Papa il 20 aprile del 2018 recandosi nella nostra terra per rendere eterna la memoria del vescovo dei poveri che noi tutti portiamo nel nostro cuore e le cui gesta, attraverso queste iniziative, non verranno dimenticate mai.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet