Recupero Password
“Hansel e Gretel” vincono l'Uccellino azzurro di Ti fiabo e ti racconto” Successo straordinario dell'iniziativa teatrale. Ma l'amministrazione concede poche risorse
15 luglio 2004

E' lo spettacolo “Hansel e Gretel” (nella foto) della compagnia Florian Proposta di Pescara il vincitore del premio “L'Uccellino Azzurro”2004 nell'ambito del IX Festival di teatro ragazzi “Ti fiabo e ti racconto”. La manifestazione si è conclusa domenica 11 luglio dopo dieci intense giornate tutte dedicate ai ragazzi. Ed è stata proprio una giuria di ragazzi dai 9 ai 13 anni di Molfetta e di altre città a valutare insieme al suo Presidente, l'editore Alessandro Laterza, i diversi spettacoli e ad assegnare il premio in una affollatissima serata nella cornice dell'anfiteatro del parco di ponente alla presenza del sindaco Tommaso Minervini, del direttore artistico Vito d'Ingeo e della compagnia vincitrice. Lo spettacolo Hansel e Gretel è stato premiato “per la capacità di restituire la dimensione primaria, originaria del teatro inteso come rapporto tra interpretazione attoriale, invenzione registica, costruzione scenografica e pubblico”. A seguire la premiazione l'applauditissimo spettacolo animazione “Milo e il tesoro del libro” direttamente dalla Melevisione, noto programma televisivo di Rai 3. Chiude con un bilancio estremamente positivo questa edizione di “Ti fiabo e ti racconto” che riconferma il successo della sua formula e premia le scelte del Teatrermitage. Migliaia gli spettatori che ogni sera sotto un tetto di stelle hanno visto le più celebri fiabe prendere forma con diversi linguaggi. Ancora una volta a vincere è il sogno..... Eppure, nonostante questo festival ogni anno registri il tutto esaurito e sia diventato un importantissimo punto di riferimento per tanti spettatori provenienti dall'intera regione; nonostante abbia ricevuto nel 2003 il riconoscimento del ministero per i Beni e le attività culturali, unico festival in Puglia, e nonostante incontri il favore e l'interesse da parte della stampa e dei media, portando Molfetta sulla scena nazionale, alla sua crescita come manifestazione e come consensi non corrisponde in maniera direttamente proporzionale il sostegno dell'amministrazione comunale che, al contrario, lo relega all'ultimo posto nella programmazione dell'estate molfettese con un contributo di gran lunga inferiore ad altre manifestazioni, alcune delle quali scatole vuote, e che comunque in termini numerici non reggono al confronto. Al bel cartellone della passata edizione de “Le strade che ridono” che per 5 giornate ha disseminato in tutti i quartieri spettacoli di altissimo livello con qualificate formazioni internazionali coinvolgendo in una vera festa tutta la comunità cittadina, ha fatto seguito quest'anno un programma risicatissimo e mortificato che ha appena sfiorato la città. Molfetta, i quartieri e i suoi bambini forse meritano una diversa attenzione con maggiori investimenti per rispondere alla crescente domanda di coinvolgimento anche delle periferie. Adelaide Altamura adelaide.altamura@quindici-molfetta.it
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet