Recupero Password
Grillo story. Quando si dice: mi piego ma non mi spezzo! … “Con lui non prenderò più neanche un caffè!”
18 giugno 2014

Tutti dovremmo ricordare la sdegnosa frase con cui il sig. Fini – allora Segretario di Alleanza Nazionale, costola istituzionalizzata del vecchio Movimento Sociale Italiano D.N., dopo il Congresso di Fiuggi – stigmatizzava l’azione vigliacca dell’allora leader della Lega Nord, U. Bossi che nel Dicembre del 1994 faceva “cadere” il primo Governo del sig. Berlusconi, formato da FORZA ITALIA, LEGA NORD, ALLEANZA NAZIONALE, C.C.D. e U.D.C.; eravamo nella XII Legislatura.

Per la cronaca, sette anni dopo,  XIV Legislatura, nacque il 2° Governo Berlusconi che era una coalizione fra (indovina un po’?) FORZA ITALIA, ALLEANZA NAZIONALE, LEGA NORD, BIANCOFIORE (C.C.D. – C.D.U.), INDIPENDENTI.

Dunque gli uomini politici, al pari di qualunque altro comune mortale,  separano accuratamente quanto dicono da quanto fanno: infatti l’onorevole Fini, non solo ha preso più di un caffè con l’onorevole Bossi, ma ha partecipato alla formazione di un'altra coalizione di Governo con lo stesso.

Come detto allora, fra il dire ed il fare, c’è dimezzo il mare: antica saggezza popolare che, nel caso giustifica la dimenticanza dell’onorevole Fini. Qualcuno la definirebbe: ragion di Stato, “real politik”. Entrambe le situazioni, sia quella della tradizione popolare, sia quella dell’alta politica, possono trovare giustificazione nel nostro Paese, nel quale ci siamo abituati a ben altro!

L’irruzione, nella scena politica nazionale, del MOVIMENTO 5 STELLE, la sua inusitata affermazione alle elezioni politiche del 2013, le modalità comportamentali, il linguaggio un po’ naif, se non scurrile (a volte) del suo leader, l’ex comico Beppe Grillo e di molti dei suoi Parlamentari, i più esagitati, ha cambiato un po’ le …regole. Il M.5S. ha professato, finora, la fede nello …”spazziamo via la vecchia politica; mandiamo a casa, se non addirittura in galera, alcuni attuali Parlamentari, quasi tutti mafiosi; nessun compromesso, alleanza, collaborazione con la vecchia partitocrazia. Si sono sprecati, con linguaggio sempre più truculento, gli epiteti - a volte davvero offensivi – nei confronti delle più alte Cariche istituzionali, ivi compreso il Presidente Napolitano! Quello a cui avevamo assistito, forse un po’ sbigottiti, nella solennità delle Aule parlamentari: esposizione di cappi da impiccagione, manette fatte tintinnare, abbuffate di mortadella, zuffe a livello personale, a mala pena sedate dai Commessi, sembravano marachelle, al confronto. Questo la dice lunga su chi siede sui più alti scranni del Parlamento! Ma, tutto sommato, siamo noi che ce li abbiamo mandati!

Il sig. Grillo, in due occasioni, ha sfoggiato tutta la sua verve istrionica: quando, subito dopo le elezioni politiche del 2013 – non perse dal Centro Sinistra – praticamente umiliò, in diretta streaming, l’allora Premier incaricato Bersani. Non si è fatto… mancare nulla neanche in occasione delle consultazioni del febbraio scorso, quando il Segretario del P.D. Matteo Renzi, venne incaricato di formare un nuovo Governo. Abbiamo “goduto”, in diretta streaming, il comportamento – lo definiremmo, al limite della cattiva educazione – del sig. Grillo, il quale con un’aggressività inusitata, impedì all’interlocutore, persino di parlare!

Il 25 maggio scorso, si sono celebrate le Elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo e le Amministrative in moltissime Città. Il P.D. le ha globalmente stravinte. Il M.5S. le ha globalmente perse! Il signor Grillo, alla vigilia della consultazione, stra-sicuro di sbaragliare tutti, in uno dei suoi impeti oratori, aveva finanche adombrato la possibilità di un suo passo indietro, nell’ipotesi remota, quasi inconsistente, di un risultato negativo (quello che si è poi puntualmente verificato) del M.5S.!

(Per inciso, conviene ricordare che, nel 2000 in occasione delle elezioni Europee, perse dall’allora partito dei DEMOCRATICI di SINISTRA, il sig. D’Alema, premier in carica di un Governo di C.S., rassegnò le dimissioni sue e del Governo in carica: rarissimo esempio di dignità istituzionale, persino dal sig. D’Alema, definito vecchia politica).

Il sig. Grillo non ha fatto il passo indietro. Ha solo ingoiato qualche pastiglia di MAALOX!. Poi sta cercando di formare una sorta di coalizione, a livello di Parlamento europeo, con il Partito ultra-nazionalista inglese  U.K.I.P.: ha incontrato già il suo leader Nigel Farage, scatenando le ire del “suo” WEB! Che, tuttavia, formalmente, sembra aver avallato la scelta. Nel suo movimento il dissenso ormai è quasi aperto. Le azioni conseguenti delle gerarchie sembrano indicare una notevole confusione. Sembrano lontani anni luce i bellicosi proclami che vietavano a chiunque di, non diciamo prendere un caffè, ma almeno avere contatti politico istituzionali con altri Parlamentari, ribadendo l’alterità e l’incontaminabilità dei Parlamentari M.5S..

Ultima novità: il M.5S., adesso è disposto (sic!) ad incontrare il Governo per discutere della propria proposta di Riforma elettorale!

La Politica è l’arte di rendere possibile l’impossibile (l’ha detto qualcuno). La Politica è anche l’arte di negoziare per raggiungere un determinato obiettivo. La Politica è anche tantissime altre cose! Non ci sembra che il sig. Grillo stia “facendo” politica.

Il sig. Grillo, nella sua vis distruttiva, ha usato parolacce per tutti! Ha definito il premier Renzi: Renzie, Ebetino, e, fin qui, poco male; poi è passato a locuzioni un po’ più …forti, con la metaforica Figlio di Troika!. Ha qualificato il Parlamento come un covo di mafiosi, tangentisti, burattini delle Banche e degli Industriali (chissà, forse in alcuni casi, questo format ci potrebbe essere, ma occorre ricordare sempre che gli eventuali mafiosi ed i tangentisti, sono stati eletti grazie ai nostri voti! ), con una maggioranza ottenuta ricorrendo a brogli elettorali in forma industriale. Ha definito il Presidente Napolitano boia e salma!.

Bene, dopo questo florilegio di epiteti non precisamente elevati, il nostro sig. Grillo chiede di poter negoziare con questi potenziali delinquenti.

Un progresso inaudito!

Questo quando si dice: mi piego ma non mi spezzo!    

  © Riproduzione riservata

 

Autore: Tommaso Gaudio
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""





...Gaudio BELLO il tuo articolo è da cestinare visto che non hai il PUDORE di approfondire i FATTI.Come tutti i "pecoroni" le tue fonti sono i talk show televisivi.Potrei rintuzzare punto per punto il tuo "sfogo" e dimostrare le FALSITA' scritte ma andrei ben oltre i 2000 caratteri. Si dice che gli elettori del M5S sono "babbioni" o "allocchi" ma nessuno parla dell'elettore medio del PD.Lo vogliamo connotare?? Colgo l'occasione e mi rivolgo al GAUDIO, tipico sostenitore del PD: per anni hai ammorbato i lettori con i tuoi scritti sul PREGIUDICATO "leader" di un partito di indagati(vedi inchieste e sentenze passate in giudicato) ora, visto che il BUNGABUNGARO è ALLEATO del PD,sorvoli e ti concentri su Grillo.Chiedo: che pensi dell'accordo sulla riforma del Senato tra RENZI( detto "er bomba" per la sua disinvoltura e condannato in I Grado per danno erariale) e il pregiudicato BERLUSCONI il quale ha sostenuto che si diverte un mondo al centro anziani dove sta scontando la sua pena a tal punto che dà loro da mangiare con il gioco dell'aeroplano?? Perchè RENZI chiede lo streaming per il M5S e non per Berlusconi?? Perchè gli italiani non possono sapere cosa si dicono Renzi e Berlusconi durante i loro faccia a faccia? Perchè tanta segretezza?? Infine, ma non per ultimo, perchè Renzi da Sindaco di Firenze si recò ad Arcore e fu accolto da BERLUSCONI con un eloquente "tu mi somigli"??...Gaudio BELLO a quando un tuo articolo su questi "misteri" Italiani?? ...Prima di adoperarti in tal senso necessiti,però, di una LEZIONE. Scriveva PASOLINI: "Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi. Io so perché sono un INTELLETTUALE, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà, la follia e il mistero. Tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell'istinto del mio mestiere. Credo che sia difficile che il mio "progetto di romanzo", sia sbagliato, che non abbia cioè attinenza con la realtà, e che i suoi riferimenti a fatti e persone reali siano inesatti"....buon lavoro, Gaudio BELLO!!!

Non ne posso fare a meno, anche se contravvengo ad una regola che mi ero dato (immodestamente, a volte lo sono): "MAI più riscontrare un commento, delirante o meno (molto pochi, in verità) scritto dal sig. Fawkes". Giuro che non succederà più in futuro, ma ora l'occasione si presta. Tanto per chiarire i termini ed i concetti, "Gaudio bello", vallo pure a dire a tuo nonno (con il dovuto rispetto per la persona). Gaudio, basta ed avanza! Ma veniamo al dunque. Ma che idiota, che sciocco, che sprovveduto: ho scritto cose, peraltro note e verificabili da tutti, quando - ce lo dice Fawkes - esisteva un "piano B". Ma che eleganza, ma che fini uomini politici abbiamo praticamente ghettizzato. Pensa un pò! Volevano collaborare (da soli, però: contraddizione in termini!) a cambiare la Nazione, a fare quelloche a stento,pur con il 40,8% di consensi dei votanti, sta tentando di fare questo Governo di malfattori? E noi? Non ce ne siamo mai accorti. Errore esiziale, il nostro. Chissà se si può tornare indietro (tu che dici Fawkes?), con un semplice "rewind" e riandare a votare (adesso che lo sappiamo, perché ce lo dice Fawkes), e non solo per le Europee. Ma perché, queste belle cose, te le sei tenute sempre per te, tu ed i Parlamentari M.5S.? O siamo noi, ottusi, che non abbiamo capito? Forse frastornati dalle urla scomposte dell'ex comico e di alcuni dei suoi Parlamentari! Anche quando "eravate la terza", o sia pur l'ennesima forza politica, un atteggiamento meno "GUY FAWKES" (non timontare latesta, mi raccomando) ed un pò più di pragmatismo responsabile, avrebbe certamente sortito risultati positivi per tutti, compresi gli Italiani. Avete aspettato INVANO di "prendere tutto il piatto" ma è andata male, per cui... "mi piego ma non mi spezzo"! E' un modo come un altro per "abbattere questo sistema"? E,"VINCEREMO POI!" (quando?). A mai più, giovanotto!!! e ...tanti saluti, salute, figli maschi e buona fortuna. P.S.: A proposito, complimenti. Nei tuoi scritti invece, brilla veramente come la fatidica ...perla nel porcile, la tua chiara, incontrovertibile imparzialità di pensiero e la tua virtu repubblicana!

..il solito, spudorato e FAZIOSO Gaudio!!!Avrei altri florilegi da dedicare al "nostro" ma preferisco desistere. La questione è semplice ed è STRATEGICA per il bene del POPOLO ITALIANO: l'obiettivo è sempre "li stesso"...ABBATTERE questo SISTEMA corrotto che ha mandato in default l'Italia (vedi Mose , Expo e, perchè no, il Porto di Molfetta.A breve sentiremo novità sulla Tav). Dapprima il M5S ha adottato una strategia di attacco frontale che doveva trovare il suo culmine nella vittoria delle Europee e, quindi,richiesta di ELEZIONI ANTICIPATE. Questo non è avvenuto per cui si passa al piano B ovvero mettere alla prova questo "signorotto" che si fa chiamare RENZUSCONI. Non c'è un'apertura di credito( si continua a pensare il peggio di "er Bomba" e dei suoi sponsors) ma un'apertura di MERITO sulle RIFORME e sempre nel bene del POPOLO ITALIANO. Visto che l'Italicum e il patto del Nazareno non hanno più ragion d'essere dopo la retrocessione di Forza Italia a 3°partito, il Movimento vuole sedersi al tavolo e giocare la sua partita politica fino in fondo.Inoltre il M5S vorrà dire la sua anche sulle altre "riforme" compresa quella sulla Magistratura e sulla legge ANTI-CORRUZIONE.Il 40% di Italiani che si astiene durante le tornate elettorali si chiederà( ecco il fine ultimo della strategia): Renzi sceglierà come interlocutore privilegiato l'ONESTA', e quindi il M5S, oppure il partito dei MAFIOSI??? Sempre quel 40% che aspetta una offerta politica seria per scendere in campo con il voto,si domanderà: ma questo Renzi è forse un "er Bomba" sotto mentite spoglie?? C'è poi un'altra questione non da poco: l'apertura al "dialogo" del M5S che effetti produrrà sulle notevoli divisioni interne di PD e FORZA ITALIA??? Come vedi Gaudio bello, il M5S è giovane sì ma tutt'altro che sprovveduto dal punto di vista politico...non si negozia...vogliamo vedere le carte di questi,parole tue, "potenziali delinquenti"!!!


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet