Recupero Password
Gaetano Cataldo candidato nella lista de “l'Altra Europa con Tsipras”
24 marzo 2014

MOLFETTA - La costruzione del processo di adesione alla lista Tsipras è stato uno dei temi al centro dell’ultimo congresso di Sel e personalmente ho creduto molto in questo percorso, ho visto nell’idea e nella possibilità dell’Europa una dimensione nella quale sono cresciuto. La mia generazione ha conosciuto l’Europa senza confini, uno spazio ampio nel quale viaggiare, lavorare e studiare. A questo però si è affiancata l’Europa dei vincoli di bilancio, delle politiche restrittive, l’Europa delle banche, l’Europa dell’austerity, che ha difficoltà ad attuare politiche proattive di contrastato alla crisi”. Così Gaetano Cataldo (foto), Coordinatore SEL Puglia, ha esordito in conferenza stampa della propria candidatura a parlamentare europeo nel collegio sud della lista L’Altra Europa per Tsipras, nella sede Via De Rossi a Bari.

“C’è un’Europa delle possibilità, delle opportunità che sono state perfettamente colte dalla regione Puglia, attraverso l’utilizzo dei fondi europei risvegliando settori tradizionali come quello dell‘agricoltura, delle politiche giovanili e culturali, quelle attive del lavoro investendo non solo nelle startup tecnologiche ma anche di nuove forme di imprese, consentendo di affrontare una fase economica complicata e difficile.

Cercherò di farmi rappresentante a partire dalle espressioni delle esperienze di governo degli ultimi anni, dove non ho ricoperto ruoli diretti ma certamente ho contribuito ad un pezzetto di elaborazione a partire dalla sfida delle primarie 2005, frutto di una collaborazione collettiva generazionale, di un protagonismo che è riuscito a fare di questa regione un territorio di cui si parla bene”.
Questi i temi da declinare nel corso della campagna elettorale di Gano Cataldo, a partire dalla Puglia come punto di riferimento, con un governo di sinistra e con l’opportunità di governare l’Europa da sinistra, un’altra Europa, una terza via intesa in netta discontinuità con le politiche di questi anni.
“La mia candidatura non è solo l’espressione di una singolarità ma di una storia collettiva alla quale devo molto e che mi auguro sia degnamente rappresentata in questa competizione elettorale, dove un’altra Europa è possibile”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet