Recupero Password
Fare pause in classe per favorire l'apprendimento dei bambini. Novità per i docenti della primaria delle edizioni la meridiana di Molfetta
13 gennaio 2015

MOLFETTA - Negli ultimi anni si sono susseguite proposte e ricette per migliorare il processo di apprendimento degli alunni. Test, life skill finalizzati a capire quali siano le condizioni migliori perché a scuola i bambini restino concentrati, attenti e imparino meglio e di più. Preoccupati a inseguire le ultime ricerche, spesso ci si dimentica della regola d’oro dell’apprendimento: i bambini per imparare, per concentrarsi e per una crescita sana hanno bisogno di movimento. Più si muovono più imparano.

Nella novità delle edizioni la meridiana ‘di ‘Maestra facciamo una pausa? (pp 152 Euro 16,00) Proposte e attività di movimento da fare in aula. edizioni la meridiana

Preoccupati a inseguire le ultime ricerche, spesso ci si dimentica della regola d’oro dell’apprendimento: i bambini per imparare, per concentrarsi e per una crescita sana hanno bisogno di movimento. Più si muovono più imparano. Le neuroscienze dimostrano che nei processi di apprendimento e nella relazione sono fondamentali i neuroni a specchio: siamo tutti programmati per essere interattivi. I bambini primi tra tutti.

L’apprendimento avviene attraverso il corpo con tutti i sensi. Anche a scuola. La sfida ma anche la provocazione di Raffaela Mulato e Stephan Riegger, autori di ‘Maestra facciamo una pausa?’, è dimostrare e convincere gli insegnanti a fare movimento  in classe. Sì proprio in classe, durante le ore di lezione: tutte, nessuna esclusa. Dalla matematica all’ italiano, dall’ora di disegno a quella di storia.

La lezione in movimento ribalta totalmente la classica lezione frontale.

Il movimento che gli autori propongono è una pausa attiva, nel senso che attiva i sensi, i muscoli, le capacità degli alunni ragazzi che seduti e fermi per ore si stancano, riducono le loro prestazioni scolastiche e spesso, parlottando, generano confusione.

Invece fare una pausa tutti insieme ha il vantaggio di richiamare tutti all’attenzione.  La proposta di Mulato e Riegger è supportata da sperimentazioni già testate in scuole europee e in alcune scuole italiane.

Il libro ha un intero capitolo di esercizi e proposte di pause attive, è il temine tecnico con il quale loro indicano esercizi anche di pochi minuti da fare in classe, tra i banchi. Alcuni anche stando seduti. Ci sono pause per attivare e pause per concentrarsi. Diverse sono supportate da filmati per far vedere come si fa e cosa accade in classe durante e dopo la pausa.

‘La pausa, come scrive un bambino non per fare niente o per riposarsi senza far nulla, ma la pausa per muoversi aiuta a rendere più bella e utile la lezione’.

Il libro edito dalle edizioni la meridiana in libreria sarà disponibile dal 15 gennaio.

È possibile sfogliare alcune pagine del volume cliccando qui.

Per contatti e informazioni

ufficiostampa@lameridiana.it;  cell 3454530009

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet