Recupero Password
Emergency: un SMS al 48587 per costruire un ospedale in Africa
06 febbraio 2006

MOLFETTA 6.02.2006 Anche il gruppo Emergency di Molfetta partecipa alla campagna “Diritto al cuore”. Per tutto il periodo dal 3 febbraio al 6 marzo, inviando un SMS al 48587, numero raggiungibile da qualsiasi cellulare oltre che da telefono fisso, si verserà un contributo di 1 euro a Emergency (Iva esclusa). Se la chiamata verrà fatta da un telefono fisso il contributo sarà invece di 2 euro (sempre Iva esclusa). Le compagnie di telecomunicazioni Telecom, Tim, Tre, Vodafone e Wind verseranno per intero la somma sottoscritta dagli utenti. Con il denaro raccolto sarà finanziata la costruzione di un ospedale battezzato Salam, che in arabo significa pace, dotato di 3 sale operatorie, 15 posti di terapia intensiva, 16 di terapia sub-intensiva, corsia di 36 letti, oltre a una foresteria per ospitare i parenti dei pazienti; pronto soccorso, ambulatori, tomografia computerizzata, sala di emodinamica, radiologia, ecografia, banca del sangue, laboratori e fisioterapia. Il centro sorgerà in un villaggio a 20 chilometri da Khartoum, capitale del Sudan, e servirà un'area vasta tre volte l'Europa, abitata da 300 milioni di persone. Potranno essere curati, oltre ai pazienti sudanesi, i malati che vivono nei nove Stati confinanti con il Sudan: Ciad, Egitto, Eritrea, Etiopia, Libia, Kenya, Repubblica Centro Africana, Repubblica Democratica del Congo, Uganda. Il Centro fornirà assistenza cardiochirurgica gratuita per tutti i pazienti, senza alcuna discriminazione politica, ideologica, sociale, etnica o religiosa. Potranno essere eseguiti ogni anno 1.500 interventi di cardiochirurgia su pazienti adulti e pediatrici. Il Centro sarà collegato ad ambulatori dislocati nei nove Paesi confinanti con il Sudan, che verranno utilizzati per la selezione dei pazienti che necessitano intervento chirurgico e per il follow-up a distanza. Emergency garantirà il trasporto aereo dei pazienti da e per il Centro. Vi lavorerà un team internazionale di oltre 50 specialisti che avrà anche il compito di formare il personale sudanese in vista della progressiva autonomia del Centro. Il costo previsto, per la costruzione e l'equipaggiamento del Centro e per il funzionamento nel primo anno di attività, è di circa 20 milioni di euro. I lavori dovrebbero terminare entro la prossima estate. L'inizio delle attività cliniche è previsto per l'autunno 2006. La prima fase del progetto è partita grazie al sostegno economico di: Monte dei Paschi di Siena, Provincia di Venezia, Regione Toscana e Telecom Progetto Italia.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet