Recupero Password
Ecogastronomia, il piacere di riscoprire la qualità
15 dicembre 2005

Si chiama ecogastronomia la ristorazione che permette di riscoprire il piacere di gustare i frutti di un'agricoltura di qualità, sostenibile e socialmente equa. Di questa filosofia gastronomica la condotta Castel del Monte dello Slow Food si è fatta promotrice presso i suoi iscritti facendo scoprire loro che l'amore per il cibo è il modo più personale e meno astratto di essere ambientalisti. È la “Locanda di Beatrice” ormai il punto di riferimento fisso di questi incontri ecogastronomici, grazie ad un ambiente accogliente e amicale grazie alla presenza di Maurizio Balducci che da oltre 25 anni ha puntato a una scelta di qualità per il suo ristorante di Corato, sempre più apprezzato in provincia di Bari. Ad animare lo Slow Food “Castel del Monte” è il fiduciario Andrea De Palma (nella foto di Vito Gallo di Corato con lo chef Pasquale Maino), con la sua simpatia, la grande competenza in materia enologica (insegna nell'Ipssar, l'istituto Alberghiero di Molfetta) e la sua febbre di iniziative con la ricerca di occasioni di incontro per allenare il palato a riconoscere le differenze e la qualità. Dall'incontro di questi protagonisti dell'ecogastronomia pugliese, nascono le serate come quella del “Novello in festa”, occasione per degustare i nuovi vini novelli abbinandoli ad un menu legato al fungo cardoncello, altro prodotto tipico del nostro territorio. A completare l'incontro, la partecipazione di Vincenzo D'Ambrosio di Altamura, con la sua specialissima “Pecora alla rezzaul” (cucinata nell'antico orcio delle nostre nonne) divenuta ormai un simbolo della gastronomia pugliese e presentata recentemente anche in atre occasioni gastronomiche extra regionali. Sempre per le serate a tema ecogastronomico anche la Masseria “Tenuta Pedale” di Gianni Tannoia a Castel del Monte ha ospitato una serata di poesia alternata all'assaggio del vino novello. Protagonista dell'incontro il gruppo teatrale di Matera “Teatro dei Sassi”, i cui attori hanno recitato versi di poeti famosi, in una piacevole simbiosi ben conosciuta dai nostri antenati romani, ma ormai dimenticata da una società dove tutto avviene all'insegna della fretta e dello stress. E Gianni Tannoia il gran anfitrione di “Tenuta Pedale” ha colto l'occasione per far conoscere la sua bella oasi di agriturismo, dove anche la distanza dal centro abitato sulla strada per Castel del Monte, rende il soggiorno piacevole nel segno di un ritrovato equilibrio con se stessi e la natura rappresentata anche dai prodotti tipici dell'agricoltura murgiana.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet