Recupero Password
Ecco le 15 band finaliste di Aritmia Mediterranea Il festival si svolgerà dal 31 agosto al 2 settembre presso l'Anfiteatro di Ponente, all'interno della Festa dell'Unità
10 agosto 2006

MOLFETTA - Al termine di una selezione tra 141 demo provenienti da tutta Italia, la commissione artistica di Aritmia Mediterranea, presieduta da Daniele Quarto, e composta da musicisti, addetti ai lavori e organizzatori del festival, ha indicato i nomi dei quindici finalisti. Il parere della commissione artistica è unanime sull'elevata qualità delle proposte musicali e sul taglio che si è voluto dare al cast artistico, che mescola tradizione e innovazione e presenta alcuni degli artisti più rappresentativi delle scene locali. Ecco l'elenco in ordine rigorosamente alfabetico delle 15 band finaliste: B- Blast (Perugia) CFF e il Nomade Venerabile (Bari) Chewingum (Ancona) Corni Petar (Milano) Fragment (Brindisi) Hyra (Trapani) La Scentifica (Potenza) Leitmotiv (Taranto) Musetta (Milano) Quegli strani Amici di Mia Madre (Bari) Rubik3 (Perugia) Rramigliéte Blonda (Pescara) Shoe's Killing Worm (Foggia) Ushuaia (Lecce) Zero Consequences (Salerno) Come risulta dall'elenco dai generi musicali e dalle provenienze geografiche, ce n'è per tutti i gusti, infatti sono rappresentate almeno dieci diverse proposte musicali e nove regioni. Le schede delle 15 band finaliste saranno consultabili a breve su www.aritmiamediterranea.org , sito ufficiale del festival. I 15 gruppi finalisti si sfideranno con 4 pezzi di propria produzione dal 31 agosto al 2 settembre presso l'Anfiteatro di Ponente di Molfetta (Ba), all'interno della Festa de “l'Unità” per aggiudicarsi il primo premio del valore di 1000 Euro. Altri premi saranno assegnati ai più meritevoli.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Scusate se mi intrometto in questo dibattito, ma lo faccio, in qualità di membro dello staff di Aritmia, per garantirvi che l'appartenenza politica dei gruppi che s'iscrivono ad aritmia non è valutata dalla commissione. La musica è universale, non è nè di destra nè di sinistra. Anche nel bando di aritmia non ci sono limiti del genere. Purtroppo, come scriveva Bobbio, nel suo celebre libro "Destra e sinistra" in Italia si cerca di classificare qualsiasi cosa con un colore politico. Nulla da eccepire sui gusti di ognuno, si può legittimamente gradire o meno la musica delle band di aritmia, atteso che, come recita un noto aforisma latino, de gustibus non disputandum est. Quanto poi alla scarsa attenzione ai gruppi pugliesi, eccepisco che, come ogni anno c'è una rappresentanza di gruppi pugliesi, basta contarli, e cmq il festival in questione è un festival di livello nazionale del MEI per cui per essere davvero tale non può avere delle quote riservate espressamente ai gruppi locali. L'effettivo carattere nazionale del festival è uno dei fattori su cui il nostro festival (fatto gratuitamente da 26 persone per amore della loro città, ormai fuori dai circuiti degli eventi culturali di un certo spessore, contrariamente dalle altre città limitrofe)si differenzia da altri festival per gruppi emergenti fatti in alcuni paesi della nostra provincia. In ogni caso noi dell'arci nella nostra sede facciamo tutto l'anno concerti di gruppi locali, per cui tra le varie cose come circolo ci occupaimo anche della valorizzazione dei gruppi locali e regionali. Vi aspetto nei giorni di Aritmia Alberto




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet