Recupero Password
Dove osano i grandi. La Pallavolo Molfetta guarda più su
15 dicembre 2009

Massima incertezza. È la situazione del girone della Pallavolo Molfetta. Una situazione che si protrae ormai da mesi, da quando, in sostanza, il campionato di B1 (quello dei molfettesi è il girone C) ha avuto inizio. Sono quattro le squadre in lizza per il primo posto: oltre alla Pallavolo, ci sono, a pieno titolo, Eurotec Gela, Villa Menelao Turi ed Euroform Atripalda. Tutte racchiuse in un fazzoletto, con i turesi che, a differenza della altre, devono ancora riposare. La Pallavolo, da qui alla fine dell’andata, sembra avere il calendario un tantino più in discesa, visto che ha affrontato le rivali, vincendo contro Eurotec e Turi, cedendo ad Atripalda. Ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Come ha evidenziato l’ultimo turno, caratterizzato dalle sconfitte sia dei biancorossi di Alessandro Lorenzoni che della Villa Menelao, a fronte di una vittoria molto sofferta della squadra gelese. Insomma, non c’è nulla da dare per scontato, ci vuole attenzione costante e voglia di migliorarsi sempre. Senza qualche calo di concentrazione che, di tanto in tanto, si è frapposto tra Pallavolo e vittoria. Episodi rari, a dire il vero, se confrontati con la frequenza dei risultati positivi. Quasi sempre Gabriel Kunda e compagni hanno mostrato la maturità e cattiveria giusta per raggiungere l’obiettivo. Spesso spinti da protagonisti nuovi. Nuovi rispetto alle scorse stagioni, visto che sono arrivati a Molfetta solo questa estate. Ma che giocano con la spavalderia dei migliori. Come veterani. Non si può infatti non parlare in termini entusiastici di ragazzi come Emiliano Giglioli e Manuele Marchiani. L’uno centrale, l’altro palleggiatore, due giovani che, giorno dopo giorno, stanno conquistando tifosi e addetti ai lavori. Giglioli stupisce per grinta e strapotere fisico. Negli occhi di tutti c’è la vittoria contro l’Ortona in cui il “Giglio” (come viene soprannominato dai compagni) ha lasciato il segno con ben 20 punti. Marchiani è il cervello di questa Pallavolo. Un cervello che ragiona come un computer, visto come riesce a mettere i compagni in condizione di fare punto, spesso partendo da situazioni che facili da gestire di certo non sono. Ha la stoffa del grande, Marchiani, e non ci sarebbe da meravigliarsi se, di qui a qualche anno, non faccia parte di qualche club di categoria superiore. A meno che, e sarebbe il massimo, almeno una categoria superiore non la raggiunga proprio con i colori biancorossi. Discorsi prematuri ora come ora, quando non siamo neanche al giro di boa. Si sa invece qualcosa di più certo in merito alla coppa Italia. La seconda fase del torneo avrebbe dovuto vedere la Pallavolo Molfetta alle prese con l’Alberobello e l’Atripalda. Invece le vicissitudini dell’Alberobello hanno cambiato le carte in tavola. La società dei “trulli” infatti si è ritirata dal campionato a causa dell’impossibilità di reggere economicamente il progetto. E Atripalda e Pallavolo saranno sole, a cavallo di Natale, a contenderrsi la possibilità di andare avanti nel cammino di coppa. La squadra di Lorenzoni ha il dovere di lottare su entrambi i fronti, con tutte le chance per fare bella figura. Gli uomini ci sono, le vittorie lo hanno evidenziato. E pure i passi falsi hanno comunque descritto un roster in salute. C’è quindi spazio per guardare avanti con fiducia. Per crescere ancora e guardare lassù. Dove osare non è peccato, ma è la forza dei grandi.

Autore: Pasquale Caputi
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet