Recupero Password
Domenica a Molfetta torna l'Orchestra Filarmonica Pugliese con un concerto in omaggio alle donne
02 marzo 2022

MOLFETTA - Domenica 6 marzo alle ore 20 continua la Stagione Concertistica “della Pazzia” Diversamente Musica. Protagonista sul palcoscenico del Nuovo Teatro del Carro sarà una insolita Orchestra Filarmonica Pugliese declinata al femminile in pieno omaggio alla donna.

Il concerto, infatti, si intitola proprio la musica è donna e, per omaggiare le qualità del genere femminile l’OFP ha scelto, come nello scorso autunno nei concerti al Teatro Impero di Brindisi, di suonare musica di uno dei più grandi compositori di tutti i tempi: Johann Sebastian Bach.

Il concerto prevede brani noti e meno noti del grande genio tedesco con soliste le splendide ed eccellenti musiciste OFfiPpine Marta Binetti (primo oboe) e Francesca Carabellese (primo violino di spalla) nel “Concerto per oboe e violino in Do minore, BWV 1060”, oltre ad Ylenia Carbonara (primo flauto) nella “Suite No. 2 in Si minore, BWV 1067”.

Non solo le soliste, ma tutta l’orchestra, per l’occasione interamente composta da donne, indosserà abiti della maison Nichifalco di Francavilla Fontana.

A raccontare di Bach, della pazzia e delle donne ci sarà il noto attore molfettese Pantaleo Annese, autore anche dei testi, per un nuovo, alternativo ed imperdibile spettacolo targato OFP.

 Prevendite disponibili presso Obabaluba (piazza Garibaldi, Molfetta) e Info Point (Via Piazza, Molfetta), online sul circuito Obabaluba.        
Costo biglietto € 8,00 intero; € 2,00 ridotto disabili e minori di anni 12.

L'accesso in teatro è consentito ad adulti e ragazzi maggiori di 12 anni solo attraverso la presentazione del green pass. I minori di 12 anni possono invece entrare senza certificazione.

 

INFO – Orchestra Filarmonica Pugliese

Cell: 353 367 7067 - Email: segreteria.ofp@filarmonicapugliese.com - Sito: www.filarmonicapugliese.com

 

Pantaleo Annese, testi e narrazione

Dal 2006 è attore, musicista, burattinaio, formatore teatrale, autore e compositore nella Compagnia Teatrale “Il Carro dei Comici” di Molfetta, con cui porta in scena numerosi spettacoli come: Vita di Galileo, Steve and Bill, Christmas Carol, L’Avaro, Tartufo in teatri, festival. piazze e scuole tutta Italia Dal 2016 al 2018 è anche attore, musicista e compositore per la Fondazione Sipario Toscana di Cascina ( PI ), inoltre, ha collaborato e svolto l’attività di attore, burattinaio e compositore di musiche di scena dal 2008 al 2015 per la compagnia teatrale Granteatrino Casa di Pulcinella di Bari partecipando più volte al festival di teatro “Maggio all’infanzia” .Partecipa con la sua compagnia a progetti internazionali in Albania, Montenegro e Grecia in collaborazione e patrocinati dal Teatro Pubblico Pugliese. Collabora tra gli altri con Oreste Castagna (RaiYoyo) per cui ha scritto le musiche del suo ultimo spettacolo “L’ Ottavo nano”, Laura de Luca (corista di de André) con cui interpreta e racconta le canzoni di De André, Andrea Buscemi con cui porta in scena grandi classici di Molière, Goldoni e Shakespeare partecipando per due volte al festival della Versiliana. Nel 2021 partecipa all’Estate fiorentina con lo spettacolo di teatro/canzone Storie di Nostalgie Immobili (dedicato a De André), in settembre è attore e musicista nel recital multimediale Versi Elementari (dedicato a Sante Notarnicola) andato in scena al Mad di Firenze che ha visto la partecipazione, fra gli altri, di Elio Germano, V. Mastandrea e Ascanio Celestini.

 

Marta Binetti, flauto

Si diploma nel 2014 presso il Conservatorio di Bari “Niccolò Piccinni” sotto la guida del M° Pasquale Carbonara. Successivamente approfondisce gli studi con il M° Contaldo Giuseppe. Consegue la laurea di secondo livello di oboe solistico con il M° Maurizio Marino presso il conservatorio “L. Perosi” di Campobasso con il massimo dei voti, lode e menzione. Ha frequentato a Roma l’Accademia di alto perfezionamento “Scatola Sonora” con il M° Vignali Luca, l’Accademia Nazionale di alto perfezionamento “Santa Cecilia” con il M° Francesco di Rosa. Partecipa poi a varie masterclass di oboe fra le quali citiamo quelle dei M° Domenico Orlando, Roberto Cuervo Alvares, Massimiliano Salmi, T. Indermule, A. Tenaglia. Durante il suo percorso di studi ha curato molto l’aspetto cameristico suonando con molti strumentisti; in particolare si esprime al meglio in formazioni di quintetti, quartetti, sestetti e anche in duo, tutti ambiti grazie ai quali ha maturato esperienze professionali in campo concertistico e didattico. Nel 2013 prende parte alla stagione concertistica della Camerata Barese, eseguendo nell’ambito del “ciclo di concerti Giovani Talenti” brani di H. VillaLobos. Ricopre il ruolo di primo oboe nell’Orchestra Filarmonica Pugliese. Vincitrice della borsa di studio per l’orchestra del conservatorio di Campobasso (negli a.a. 2015/16, 2016/17, 2017/18) sotto la guida e la direzione del M° S. Monterisi. In qualità di oboe e corno inglese ha prestato la sua opera con la classe di direzione d’orchestra di Bari e di Foggia. All’inizio del 2018 è risultata idonea alla Youth Orchestra giovanile del Teatro dell’Opera

di Roma. Con la stessa ha preso parte, tra Aprile e Luglio dello stesso anno, a numerose produzioni. Partecipa ai “concerti alla Cappella Paolina” del Palazzo del Quirinale con l’Ensemble del ‘900 dell’Accademia Nazionale della Santa Cecilia.

FRANCESCA CARABELLESE – Primo Violino di Spalla

Avviata allo studio della musica in giovanissima età con la polifonia classica vocale nel coro del maestro Don Salvatore Pappagallo, si è diplomata in Violino e in Viola presso il Conservatorio "Piccinni" di Bari, conseguendo con lode anche il Diploma accademico di secondo livello in Violino Solistico e perfezionandosi con i maestri Sirbu e Gheorgiu presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo (Cn). 

All'attività quartettistica ha intrecciato una frequente collaborazione, in qualità di Spalla o Prima Parte, con le migliori formazioni cameristiche e orchestrali locali quali il Collegium Musicum, l'orchestra del Teatro Petruzzelli, l'orchestra del Festival della Valle d'Itria, l'orchestra sinfonica della Magna Grecia (ICO di Taranto), l'orchestra sinfonica di Matera (ICO di Matera), l'Orchestra Filarmonica Pugliese, l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari.

Nell'ottobre 2016 ha inciso in qualità di spalla e solista il cd "Svegliare l'aurora" con l'omonima composizione di S. Sabatelli, su testo di Don Tonino Bello, per la casa discografica Digressione Music. 

Ha eseguito la prima trascrizione digitale dei manoscritti originali e la revisione delle opere "I Tindaridi", "Ifigenia in Tauride" e "Stabat Mater" di ?Tommaso Traetta per il Traetta Opera Festival. 

Molto attiva nel campo della didattica del violino, docente di Violino presso la Scuola media ad indirizzo musicale "Fieramosca" di Barletta, è risultata vincitrice di numerosi premi e concorsi tra i quali, a Fiesole, il Premio Abbiati per la Scuola.

Suona un violino antico di scuola bresciana della fine del 1600 e una viola moderna dell'anno 2000 del maestro liutaio cremonese Massimo Negroni. 

 

Ylenia Carbonara, flauto

Si diploma cum laude, appena sedicenne, presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, nella classe della professoressa Laura Iacobelli, proseguendo gli studi col M. Angelo Ragno e conseguendo nel 2014 il Diploma accademico di secondo livello in Discipline musicali con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale.

Ha seguito masterclasses tenute dai maestri Andrea Oliva, Eugene Bertel, Carlos Bruneel, Konstantin Bogino (musica da camera), Ceren Hepuycel, Bruno Cavallo, Mario Caroli, Paolo Taballione, sempre riportando significativi apprezzamenti.

Dal 2013 al 2018, ha collaborato stabilmente con l’Orchestra ICO della Provincia di Bari e l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari in qualità di flautista e ottavinista, avendo la possibilità di cimentarsi con repertori diversi e di essere diretta da direttori di fama internazionale, quali Daniel Oren, Bruno Aprea e altri. Attualmente ricopre stabilmente il ruolo di 1° Flauto dell’Orchestra Filarmonica Pugliese.

Dopo aver conseguito il Diploma accademico di secondo livello in Didattica della Musica con il massimo dei voti e la lode nel 2015 ed aver ottenuto l’abilitazione all’insegnamento del Flauto presso il Conservatorio di Monopoli, nel 2016, ad appena 21 anni, è risultata vincitrice al Concorso a cattedra per l’insegnamento del Flauto traverso negli istituti di istruzione secondaria di primo e secondo grado: attualmente è Docente di ruolo di Esecuzione ed Interpretazione e Laboratorio di musica d’insieme presso il Liceo musicale “A. Casardi” di Barletta.

 

L’Orchestra Filarmonica Pugliese, nata a Molfetta (Bari) nel 2013, subito patrocinata dalla Regione, unico Complesso Strumentale di fascia A riconosciuto dal FUS in Puglia, si è esibita nei più importanti Teatri e luoghi di interesse culturale nelle città di Bari, Brindisi, Lecce, Foggia e nei principali comuni della BAT, valicando presto i confini regionali per farsi particolarmente apprezzare nell’Aprile 2019 al Teatro Argentina di Roma e nell'ottobre 2021 al Teatro Greco della capitale.

La grintosa compagine OFP è stabilmente nei cartelloni dei maggiori Enti e Fondazioni locali, patrocinati dal MIBACT; ha trasmesso concerti in diretta per RAICinema e l’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam e ha ricevuto il patrocinio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per il progetto “Gran Galà Beethoven” per la realizzazione del ciclo di concerti per pianoforte e orchestra del genio di Bonn.

Ha fatto musica e collaborato con musicisti del calibro di Corrado Giuffredi, Pierluigi Camicia, Maria Pia Piscitelli, Nicola Hansalik Samale, Pietro Brogonovo, Marco Misciagna, Alfonso Soldano, Evgeny Starodubstev, Fabrizio Dorsi, Giuseppe La Malfa, Roberto Corlianò, Francesco Defronzo, Sklodowsky Bartosz, Anna Geniushene, Mai Koshio, Stefania Argentieri, Leonardo Colafelice, ma anche con artisti di area non classica come Ronn Moss, Stef Burns, Andrea Braido e Gianni Ciardo.

Ha al suo attivo già 5 incisioni discografiche, l’ultima e più importante,  per la prestigiosa etichetta Stradivarius, è andata in diretta Radio RAI su “Primo Movimento”.

Nell’agosto 2019 l’Orchestra Filarmonica Pugliese è stata ideatrice e protagonista dell’evento Sol dell’Alba, il concerto dell’alba più importante, per numeri e qualità artistica, su tutta la Costa Adriatica.

L’OFP si avvale della talentuosa bacchetta di Giovanni Minafra, direttore stabile dell’orchestra sin dalla sua fondazione, e della direzione artistica di Giacomo Piepoli. (more info: www.filarmonicapugliese.com)

 

PROGRAMMA MUSICALE

Johann Sebastian Bach: Aria dalla Suite orchestrale n. 3 in re maggiore, BWV 1068

Johann Sebastian Bach: Concerto per oboe e violino in do minore, BWV 1060

Johann Sebastian Bach: Suite No. 2 in si minore, BWV 1067

Johann Sebastian Bach: Ciaccona per orchestra d’archi.                                  

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet