Recupero Password
Dedizione, passione, rispetto per l'avversario: l'impegno del Panathlon club Molfetta per uno sport diverso Si è tenuto presso la sala consigliare il convegno “Lotta olimpica, disciplina del corpo e dell'anima: dalla passione alla Fondazione Matteo Pellicone”
23 novembre 2014

MOLFETTA - Il rispetto per gli avversari, l'impegno e la dedizione disinteressata per una disciplina che spesso fa rima con riscatto e rivalsa sociale: è il Panathlon, che in un mondo, quello dello sport sempre più corroso  da interessi economici spiccioli, vuole continuare a rappresentare terreno fertile per i buoni valori che dovrebbero essere sempre trasmessi alle giovani generazioni.

Il Panathlon club Molfetta impegnato da sempre in prima fila per uno sport diverso, ha organizzato presso la sala Consigliare del Comune, il convegno “Lotta olimpica, disciplina del corpo e dell’anima: dalla passione alla Fondazione Matteo Pellicone” al quale ha assistito una grande folla di cittadini, simpatizzanti e ex atleti.
La serata che ha assunto un significato particolare, visto che si è svolta il giorno prima della finale di Coppa Italia di lotta greco romana organizzata dalla Polisportiva Libertas è stata aperta dall'intervento del Presidente del Club Dott. Domenico Valente al quale è seguito quello dell'assessore allo sport Tommaso Spadavecchia che ha portato i saluti dell'amministrazione comunale (rappresentata anche da Domenico Gagliardi Presidente della Commissione Consiliare allo Sport): “Non si può non dire grazie al Panathlon Molfetta, per tutto quello che fa a partire dal lustro che ha portato alla nostra città, il cui nome, spesso è stato portato nelle alte sfere della nazione proprio dai nostri atleti. In particolare, per quanto riguarda la lotta, il mio pensiero va alla Libertas che dal 1953, anno in cui il Prof. Ilario Amato l'ha fondata, continua a sfornare atleti di caratura nazionale. L'ultimo è il giovanissimo Ilario Samarelli che qualche giorno fa ha vinto un importante riconoscimento”.
Dopo l'intervento del Prof. Angelantonio Spagnoletti (Professore Ordinario di Storia Moderna nella Facoltà di lettere e filosofia dell’Università degli Studi di Bari) un'emozionata  Marina Di Bussolo Pellicone (Componente del Comitato Esecutivo della Federazione Mondiale Lotta e presidente della neonata Fondazione Matteo Pellicone) ha raccontato la passione con la quale promuove i valori di questo sport: “ la Fondazione è stata istituita su mia proposta con lo scopo di promuovere ed attuare studi e ricerche, convegni e seminari ed ogni altra iniziativa tendente alla divulgazione ed all’approfondimento tecnico-scientifico degli sport gestiti dalla Federazione. Vogliamo dare un contributo  al mondo dello sport, che mio marito ha amato dal profondo del suo cuore e agli straordinari valori a esso legati” (Nella foto: Amato, Pellicone, Valente, Spadavecchia, Spagnoletti).
Della fondazione fa anche parte l'avv. Oronzo Amato, Segretario Distretto Italia P.I. e Governatore 8ª Area Puglia, Calabria e Basilicata nonché Presidente Onorario della APD Libertas Molfetta: “la lotta è prima di tutto intelligenza, rispetto, educazione. Sono questi gli insegnamenti che ci ha lasciato Ilario Amato, fondatore della Polisportiva Libertas che ha avuto una storia comune con Matteo Pellicone. Dal 1953 abbiamo regalato tanti campioni alla nostra città e arbitri internazionali. Alcuni atleti sono stati salvati dalla strada, direi quasi strappati e trasformati in trionfatori che vincono nello sport. Ma alla base di tutto c'è la cultura, quella del rispetto personale. E' quella che rende tutti uguali. Nella nostra società ci sono: contadini, professori, ingegneri, avvocati, muratori. Giovani di tutte le età e di tutte le estrazioni che si mettono in gioco, sapendo di partecipare a uno sport bellissimo che forgia le amicizie”.
Amato ha poi salutato calorosamente  la Sig.ra Marta Soriano, vedova dell’atleta Francesco Palomba, pluricampione italiano di lotta greco romana, a cui era intitolato il Memorial disputato l’indomani nel PalaPoli, il Dott. Giuseppe Noia Vice Presidente Regionale FIJLKAM Settore Lotta, il Dott. Antonio Laganà Vice Governatore Area 8ª P.I. e Presidente Panathlon Club Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Autore: Onofrio Bellifemine
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet