Recupero Password
Crac Divina Provvidenza, la Cassazione annulla la richiesta di arresto per l'ex sindaco di Molfetta sen. Azzollini Provvedimento procedurale con nessuna conseguenza pratica perché il Senato aveva già negato i domiciliari il 29 luglio
19 novembre 2015

MOLFETTA - La V Sezione penale della Cassazione ha accolto il ricorso del senatore di Ncd Antonio Azzollini, ex sindaco di Molfetta, annullando con rinvio la precedente decisione del Tribunale di Bari, ha chiesto al tribunale del riesame di pronunciarsi di nuovo sulla richiesta di arresti domiciliari, disposta dalla Procura di Trani il 10 giugno scorso per la vicenda del crack della casa di cura Divina Provvidenza di Bisceglie.

Si tratta solo di un atto procedurale, senza conseguenze pratiche, in quanto l’aula del Senato ha già respinto la richiesta di arresto il 29 luglio scorso.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet