Recupero Password
Coppa Italia, il Molfetta passa agli ottavi Bisceglie 1913 – Molfetta calcio 1-1
22 settembre 2006

Bisceglie: Portoghese, Sinigaglia (70' Passalacqua), Landini, Merola, Nucera, Landi, Monopoli (57' Tizaoui), Papagni, Volturno, Pasculli Candita (46' Di Pinto). All: in panchina Ferrante per De Gennaro squalificato. Molfetta: Loporchio, Sigrisi (52' Tridente), Salamina, Carlucci, Campanella, Baldassarre, Uva, Di Bari, Aloisio, Lobascio (65' Paparella), D'Alessandro (60' Rinaldi). All. Di Giovanni. Arbitro: Miasi (Ba). Note: espulso D'Alessandro per fallo di reazione, ammoniti Candita, Landi, Pasculli e Di Bari Dal nostro inviato >BISCEGLIE - Il Molfetta non concede il bis torna imbattuto dal “G. Ventura” di Bisceglie, con in tasca l'accesso agli ottavi di finale della fase regionale di Coppa Italia Dilettanti. L'1-1 finale rispecchia una gara senza troppe emozioni, mai decollata sul piano del gioco e, solo da due svarioni delle difese, sono arrivati i gol. Atmosfera naturalmente diversa rispetto al derby di campionato Di Giovanni, rispetto a quattro giorni fa, presentava solo la novità di Sigrisi al posto di Del Vescovo, mentre De Gennaro mandava in campo le seconde linee. Per un'ora il Bisceglie sembrava giocare una gara d'allenamento e solo nel finale azzardava qualcosa, mentre il Molfetta appariva più motivato. Forti di una miglior differenza reti (3-0 contro il Fortis Trani, mentre il Bisceglie non andò oltre l'1-0), i biancorossi badavano soprattutto a chiudere gli spazi al limite della propria area. Veniva fuori una gara equilibrata, con la palla che tra un fallo ed un altro stazionava nella zona mediana del campo, senza grandi slanci da una parte e dall'altra. Per lunghi tratti il Bisceglie palesava un maggior possesso palla, che ingigantiva la mancanza di personalità a centrocampo del Molfetta. Come domenica scorsa le punte biancorosse Uva (foto), Lobascio e Paparella, senza rifornimenti erano relegati in balia della difesa avversaria. Il Molfetta passava in vantaggio al 18': palla a campanile nell'area nerazzurra, i due centrali rimanevano a guardare, Uva ci credeva, s'insinuava tra i difensori e di testa con un pallonetto anticipava il portiere in uscita. Per i capitano molfettese la terza rete in Coppa. Il Bisceglie rispondeva con una girata del terzino Sinigaglia su azione d'angolo di poco oltre la traversa. Subito dopo arrivava il pareggio. Merola calciava dalla tre quarti una punizione a rientrare che ingannava la retroguardia molfettese. Loporchio accennava all'uscita per poi fermarsi e, tutto solo sul versante destro, Monopoli faceva la torre per il terzino Landini che di testa insaccava. Nella ripresa si è visto qualcosa di più sul piano agonistico. De Gennaro mandava in campo l'attaccante Di Pinto e Di Giovanni rispondeva con Tridente, esordio stagionale, che rilevava Sigrisi colpito duro. Al 12' il Molfetta rimaneva in dieci: per un fallo di reazione Salamina si beccava il rosso. Per sfruttare la superiorità numerica, De Gennaro inseriva prima il marocchino Tizaoui e poi Passalacqua per avere più spinta dal centrocampo. Il mister biancorosso richiamava D'Alessandro per Rinaldi e poi giocava la carta Paparella per Lobascio. In realtà i cambi non cambiavano nulla. Il Bisceglie cercava di pressare e far girare la palla per cercare spazi. Rimediava ben sette calci d'angolo, ma Campanella e Tridente mettevano le museruole alle punte nerazzurre fino al triplice fischio di chiusura. Alla luce del doppio derby è emerso che contro le squadre che hanno qualità a centrocampo i nostri non reggono il confronto. C'è da dire che il Bisceglie ha un organico di livello superiore e quindi i confronti per ora andrebbero fatti con le compagini di fascia inferiore. Domenica sarà l'occasione buona per confrontarsi contro una squadra considerata outsider, il Lucera. Gli svevi dopo due vittorie, domenica scorsa hanno lasciato tra le mura amiche i 3 punti all'esperto Ostuni dell'allenatore di lungo corso Carrano. La gara si giocherà regolarmente al “P. Poli”, che per ora gode di una deroga, in attesa che si realizzano i lavori già appaltati: sostituzione della rete di recinzione, creazione nella gradinata di un settore indipendente per i tifosi ospiti.
Autore: Francesco Del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet