Recupero Password
Convegno sulla comunicazione ambientale
12 dicembre 2001

MOLFETTA - 12.12.2001 Domenica 16 alle ore 10, nella Sala Turtur (Via Tremiti, centro storico) si terrà il convegno sul tema: "Il mondo dell'informazione a colloquio con Legambiente", in occasione del prossimo consiglio regionale dei circoli Legambiente. “Oggi, più che negli anni passati, l’ambiente fa notizia e spesso riempie le pagine dei giornali – sottolinea Massimiliano Schiralli, presidente di Legambiente Puglia – ma resta ancora forte l’esigenza di radicare nell’opinione pubblica un’idea più scientifica e meno sensazionalista di ambientalismo”. Meno catastrofismo e più proposte, insomma. Parlare non solo di allarmi ed emergenze (purtroppo ancora tante), ma anche di opportunità, di sostenibilità dello sviluppo, di nuovi modelli economici in grado di migliorare la qualità della vita. Comunicazione ambientale è innescare importanti e necessari meccanismi di cittadinanza partecipata e attiva. Le campagne di Legambiente sono sempre state, in tal senso, un efficace strumento di pressione e di partecipazione. Comunicazione ambientale è soprattutto creare consapevolezza, informare e formare l’opinione pubblica intorno a temi che la riguardano molto da vicino. L’ambiente è un fatto di interesse collettivo, non solo in tempo di mucca pazza o quando Milano è chiusa al traffico d'urgenza. Il binomio salute-ecologia, valido sempre, è ormai entrato nella coscienza di tutti e per fortuna sta tramontando l’idea romantica dell’ambientalista innamorato degli alberi più che delle persone. Di giornalismo ed educazione ambientale parleranno domenica M. Fratoddi di La Nuova Ecologia, C. Cafueri di Villaggio Globale e A. Procacci di Puglia.net. Ma di comunicazione ambientale si occupano pure molte aziende, attente non soltanto a offrire un’immagine “ambientalmente corretta” dei loro prodotti, ma anche a fornire precise garanzie di qualità ai consumatori. Lo impone un’utenza più sensibile e, soprattutto, più accorta. Ne darà conto, durante il convegno, D. Stefàno di Confindustria. “Più immagini ci bombardano, più distorta sarà la nostra visione del mondo”, denunciava Richard Saul Wurman, a proposito dell’ansia da informazione. Comunicare l’ambiente non è solo dare cifre o bollettini infelici. E’ anche offrire uno strumento d’interpretazione della realtà. Massimiliano Piscitelli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet