Recupero Password
Consiglio comunale di Molfetta, approvato il Piano per il Diritto allo Studio Dubbia qualità del nuovo servizio mensa nelle scuole primarie
01 dicembre 2011

MOLFETTA - Approvato all’unanimità il Pianod’intervento per il Diritto allo Studio dell’anno scolastico 2011-12. 2,6milioni di euro la spesa complessiva dei servizi scolastici a Molfetta (417mila euro il contributo richiesto alla Regione Puglia), 1,79milioni di euro per il servizio mensa (229mila euro chiesti alla Regione), attualmente affidato all’azienda Markas, che già gestisce il servizio per la scuola dell’infanzia.
Perché negli anni passati il servizio mensa costava al Comune di Molfetta appena 500mila euro con affidamento in house del servizio, mentre oggi con l’ingresso del privato il costo è quasi triplicato? Rispetto al passato i giorni del servizio mensa sono 180 (e non 120, la mensa iniziava di solito verso dicembre) e sono anche aumentati gli alunni e le classi del tempo pieno, la replica dell’assessore ai Servizi Sociali, Luigi Roselli, al consigliere di opposizione Nicola Piergiovanni (Sel).
Risolta la faccenda tempo pieno e mensa per le scuole primarie, i genitori degli alunni hanno lamentato nell’ultimo incontro della Commissione mensa il menù (uguale a quello della scuola dell’infanzia) e la dubbia qualità dei cibi offerti dall’azienda agli alunni, ha aggiunto Piergiovanni, che ha auspicato un maggiore controllo nei confronti del gestore da parte del Comune di Molfetta. Anche perché «l’azienda che gestisce il servizio deve offrire qualità, quantità e correttezza, non solo puntare sul business, ma soprattutto all’efficienza del servizio». Inoltre, la Markas dovrebbe attivare i progetti educativi per la scuola dell’infanzia e primaria contenuti nella domanda presentata al Comune di Molfetta per il bando di affidamento del servizio. Queste problematiche saranno discusse nel prossimo incontro della commissione, che dovrebbe essere convocata la prossima settimana, ha assicurato Roselli.
Maggiore impegno politico-economico richiesto dal consigliere di opposizione Gianni Porta (Prc) per il ripristino del tempo pieno a Molfetta con l’organico di diritto, perché la sua riattivazione è stata ottenuta solo con l’organico di fatto (dotazione di cattedre e posti del personale assegnata annualmente alle istituzioni scolastiche di ogni ordine  e grado, in riferimento al numero di alunni iscritti e di classi autorizzate). Intenzione condivisa dall’assessore Roselli, anche se non è possibile prevedere gli eventi del 2012.
Tra gli interventi previsti per quest’anno scolastico i sussidi per disabili e alcuni progetti, come «Il buongiorno si vede dal mattino» (prevenzione per l’obesità), «Quanto forte batte il cuore» (donazione organi) e il corso di formazione sulle dislessia per la formazione del personale docente, dopo uno screening sugli alunni della terza e quarta classe degli istituti primari di Molfetta (quasi il 5% degli alunni è affetto da dislessia).
L’assessore Roselli ha ricordato anche l’ampliamento dell’asilo nido comunale (69 bambini) e la prosecuzione estiva, le convezioni con i nidi privati (una ventina i bambini che frequentano i nidi convenzionati a tariffe comunali), la sezione primavera che partirà la prossima settimana (altri 20 minori da 2 a 3 anni), l’equipe contro gli abusi su donne e minori in collaborazione con la Asl e la risoluzione della questione tempo pieno per le scuole primarie con il ripristino del servizio mensa (partito il 17 ottobre) e l’adeguamento dei refettori (approvati i progetti per le scuole primarie), questione ampiamente affrontata da Quindici, che tornerà sull’argomento nel prossimo numero in edicola a dicembre.
Infine, anche quest’anno una delegazione molfettese ha partecipato al Parlamento Europeo di Canterbury, mentre nei prossimi giorni a Molfetta sarà installata l’antenna di Eurodesk, finestra aperta all’Europa per fornire un orientamento ai giovani sulle attività del Parlamento Europeo.
 
© Riproduzione riservata
 
 
Autore: Marcello la Forgia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet