Recupero Password
CittAttiva: non cambiare la decisione sulla nomina degli scrutatori per sorteggio
28 aprile 2006

MOLFETTA – 28.4.2006 Sulla vicenda della nomina degli scrutatori prende posizione la presidente di "CittAttiva", Luisa de Ceglia, che critica l'idea di non ricorrere più al sorteggio. «In data 30 gennaio 2006 – dice Luisa de Ceglia - una delibera comunale con un emendamento, approvato a maggioranza, stabiliva che "il Consiglio Comunale da indicazioni alla Commissione Elettorale affinché assicuri la trasparenza nella nomina degli scrutatori", attribuendo alla Commissione il potere di decidere i criteri per le nomine degli scrutatori preso i seggi elettorali in vista già delle prossime elezioni. A seguito di tale delibera noi di “CittAttiva” abbiamo organizzato un incontro pubblico con la Commissione Elettorale in modo che i membri della stessa potessero illustrare alla cittadinanza i criteri che avrebbero adottato per la nomina dei 250 scrutatori necessari per le elezioni politiche. In quella sede, la commissione si prodigò per rassicurare tutti che, al fine di garantire la massima trasparenza nelle operazioni, la nomina sarebbe avvenuta con il consueto metodo del sorteggio elettronico. E non solo: la Commissione, assicurando che il metodo, una volta scelto, non sarebbe stato modificato in vista delle elezioni amministrative e della consulta referendaria, ipotizzo di eliminare dal sorteggio per le amministrative chi era già stato sorteggiato per le politiche e così via al fine di ampliare il numero di soggetti chiamati a svolgere tale compito. E così avvenne; in data 16 marzo si è tenuta la riunione della Commissione elettorale che ha stabilito l'adozione del criterio del sorteggio ed ha provveduto allo stesso. Oggi invece, apprendiamo dagli organi di stampa, che alcuni membri della commissione hanno già, in via informale, espresso l'intenzione di rivedere tale decisione, senza motivazione alcuna. Ricordiamo che l'ultima legge finanziaria stabilisce che, qualora nell'ambito della commissione elettorale non si raggiunga l'unanimità nella scelta dei criteri da adottare, ciascuno dei 4 componenti (2 della maggioranza, 1 dell'opposizione + il sindaco) potrà nominare un quarto degli scrutatori in maniera libera. Ricordiamo, inoltre, che il consiglio comunale della nostra città è stato sciolto il 29 marzo e da quella data Molfetta e temporaneamente amministrata, per l'ordinaria amministrazione, dal commissario prefettizio Dott. Alfonso Magnatta. A questo punto ci e vi chiediamo: che fine ha fatto la tanto declamata "trasparenza"? Se il Consiglio Comunale è sciolto perché non lo sono anche le Commissioni che invece si apprestano ad adottare decisioni che vanno oltre il consueto e l'ordinario? Attendiamo delle risposte dai membri della commissione e dal commissario prefettizio ed invitiamo tutta la cittadinanza ad assistere ai lavori della commissione che si incontrerà il 28 aprile 2006 alle ore 16.30 presso l'ufficio elettorale (Piazza Municipio) in vista della seduta conclusiva del 4 maggio in cui verranno resi pubblici i criteri adottati per la nomina».
Autore: Domenico Sarrocco
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet