Recupero Password
Canile, via libera alla sterilizzazione Stanziati 78 milioni per una struttura sanitaria
15 settembre 1999

Cani randagi che scorrazzano per la città e le campagne in branchi numerosi, cani che uccidono selvaggina, ma d’altronde cani abbandonati al proprio destino da chi si considerava il loro migliore amico, cani da non accalappiare per restituire loro un minimo di libertà, cani, ma soprattutto esseri viventi con i loro diritti, che vanno salvaguardati, ma, ovviamente, non a scapito della libertà degli esseri umani. Sono frasi ricorrenti quando ci si imbatte in discussioni su quello che è un fenomeno che, a volte, sembra sopirsi, ma puntualmente si ripresenta, in modo particolare alla fine della stagione estiva, quando i padroni ritornano dalle vacanze con “il cuore pieno di rimorso” per aver dovuto abbandonare il povero cucciolo alla partenza. Certo, nella nostra città abbiamo un canile attrezzato, sono infatti iniziati i lavori per la realizzazione, nella zona antistante il canile, di una struttura sanitaria, per la quale sono stati stanziati 78 milioni, che servirà per le prime medicazioni e per la tanto attesa sterilizzazione, sarà possibile sia quella dei maschi sia quella delle femmine vista la presenza di cucce separate, ma il problema è a monte. Nonostante la possibilità, con questa nuova struttura, di poter effettuare le sterilizzazioni in loco il problema del sovraffollamento si riproporrà puntualmente nel giro di qualche mese, vista l’impossibilità di accalappiare tutti i cani randagi e portarli nel rifugio e quindi questi continueranno ad accoppiarsi anche perché la zona artigianale di Molfetta è diventata luogo di scarico per gli abbandoni delle città limitrofe. D’altronde è improponibile un continuo aumento delle dimensioni del canile, che già costa alla comunità 200 milioni annui. Si ripropone, quindi, come unica soluzione, quella di affrontare il problema a monte con un opera di sensibilizzazione, anche se sarebbe meglio il termine civilizzazione, del genere umano. Intanto l’assessore Pansini si dice pronto a vagliare qualsiasi proposta che possa migliorare la convivenza dei cittadini e dei simpatici quadrupedi. Don. Cent.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet