Recupero Password
Campionati italiani Csain, la Toscana batte il Veneto per il calcio La 26ª edizione di “Giocando a calcio, tennis e tennistavolo” al Villaggio Turistico di Torre Cintola di Monopoli
24 settembre 2006

MONOPOLI - Con una grande festa nel suggestivo Villaggio Turistico di Torre Cintola a Monopoli, si è conclusa la 26ª edizione dei campionati italiani Csain, facenti parti dell'iniziativa nazionale giocando a calcio, tennis e tennistavolo con Csain in Puglia. Per il calcio ha vinto la squadra Toscana che ha battuto il Veneto per 3-0 nella finale disputata allo stadio San Nicola di Bari, in un'avvincente partita molto combattuta e sempre in bilico fino alla fine, a seguire si sono classificati nell'ordine Campania, Puglia, Basilicata, Sicilia, Lazio, Calabria . Per il tennis, si è confermata squadra campione d'Italia per la 3ª volta consecutiva, la compagine molfettese A.S. D. Park club Center composta da De Cesare, Sarcina, Telesca, Lattanzi , che in finale ha battuto i cugini molfettesi dell'Omta (De Nisco, Zaza, De Robertis, Messina), nel singolare invece derby tutto siciliano dove l'ha spuntata Grasso N. su Pinto A., e nel torneo riservato agli over 45 ha vinto il molfettese De Duro Nicola sul marchigiano Pedica Moreno. Nel tennistavolo c'è stata una bella lotta tra la squadra pugliese del Circolo Tennistavolo Molfetta e l'Az Roma, dove ha visto nel singolare cat. “A” non tesserati, vincere il titolo a Franco Sasso, dell'Az Roma, nel singolare cat. “B” invece ha vinto il molfettese Luca la Forgia, che in finale ha battuto il suo amico Antonio De Bari. Nel doppio ha vinto la coppia La Forgia-De Bari (CTT Molfetta) su Falcioni-Vendittelli (Az Roma). Nel torneo a squadre Tesserati nella cat. “A” 1ª class. Az Roma; 2ª Class. CTT Molfetta; nella cat “B” si sono date il cambio della guardia risultata prima CTT Molfetta, seconda AZ Roma. Le serate sono state ravvivate dalle esibizioni del Gruppo Folkloristico “Città dei Trulli” di Alberobello dove i loro balli e i canti, per lo più di autori ignoti, riconducono alle esperienze della civiltà contadina, composto da circa 30 ballerini e canterini ed è diretto dal 1976 da Nino Agostino, annovera una numerosissima carriera di esibizioni sia sul territorio nazionale e internazionale, dal gruppo Capoeira Lembrança Negra di Bari che si è esibito nella capoeira un'arte che va oltre la sua natura marziale e l'eleganza dei caratteristici movimenti. La Capoeira è uno stile di vita, che abbraccia il suo aspetto ludico ma anche le sue profonde radici culturali, apportando benessere sia al corpo che allo spirito. Infine la serata di sabato si è conclusa con il gruppo di Animazione di Impronta Eventi e Comunicazione di Molfetta, che hanno tenuto uno spettacolo di cabaret, tra l'altro divertendo il pubblico e associando dei temi di socializzazione e sport, e premiazioni delle squadre partecipanti alla rassegna.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet