Recupero Password
Cambio in panchina per l' ASDAM Pegaso Molfetta
23 settembre 2009

MOLFETTA - L'ASDAM Pegaso Molfetta cambia allenatore, almeno per quel che riguarda la squadra più grande che anche questa stagione militerà nel campionato di Prima Divisione Femminile. Ad annunciarlo è lo stesso Direttore Tecnico molfettese Vincenzo Pappagallo che, anche a nome della presidenza e dell'intero consiglio direttivo pegasino, ringrazia il tecnico uscente Leonardo De Candia, sostituito non per scelte tecniche o personali, ma semplicemente per incombenti impegni lavorativi del giovane allenatore i quali non gli permettevano più di restare alla guida della formazione cittadina. “Un grazie davvero di cuore a mister De Candia per il lavoro svolto in tutti questi anni con noi e per i tanti traguardi raggiunti insieme. Ad esempio nella stagione 2005/2006 è stato preparatore atletico della squadra che poi ha conquistato la promozione in Serie D, senza dimenticare anche il secondo posto provinciale con la squadra under 14 nel 2008. inoltre è stato un punto di riferimento importante per tutte le ragazze che ha allenato anche dal punto di vista umano. Auguro a lui, naturalmente anche da parte del presidente Maria Paola Pansini e di tutta la dirigenza, un grande in bocca al lupo per il suo futuro professionale e non solo”. Turn over quindi obbligato in panchina ed al posto dell'uscente De Candia è arrivato un tecnico esperto e preparato, con un passato niente male anche da giocatore. Si tratta di Francesco Andriano, giovinazzese poco più che 50enne che in carriera ha anche calcato campi di Serie A2 con la formazione della sua città natale e da allenatore è stato alla guida di diverse compagini tra cui l'Altamura in Serie B2 femminile. “Credo sia la persona giusta per dare all'ambiente una grande iniezione di fiducia”. Così il dt Pappagallo che ha aggiunto: “Io stesso ne ripongo in lui molta poiché penso sia una persona molto esperta con il quale si possa fare un bel percorso, ottenendo i risultati che puntiamo a conseguire”. Niente mezzi termini quindi e si capisce subito che quest'anno l'obiettivo è quello di portare la prima squadra in posizioni di vertice. “Ho accettato subito questa proposta perché mi è sembrata sin dall'inizio molto interessante- ha esordito il nuovo tecnico pegasino, aggiungendo- Il movimento pallavolistico si è un po' dimenticato di me nonostante sia un allenatore anziano e abbastanza titolato. Voglio mettermi in discussione allenando in questa categoria e pertanto ringrazio la dirigenza della Pegaso che mi ha dato questa opportunità. Questa è una società che da sempre fa un lavoro accurato ed importante con le giovani atlete locali e quindi vanta un settore giovanile che altre società invidiano. Mi piace molto questo particolare e perciò sono anche disposto a fare un po' da supervisore anche delle altre squadre giovanili in casa Pegaso. Il mio obiettivo è far crescere tutto il movimento e portare subito risultati importanti”. Idee chiare quindi nella prospettiva di lavoro di mister Andrianoche sta conoscendo in questi primi allenamenti la rosa a disposizione. “Non conosco benissimo questa categoria, ma sono abituato a lavorare sempre al top. Le ragazze in squadra mi sembrano valide e con loro credo si possa lottare per la promozione, senza dimenticare la crescita sportiva e non solo di tutte le giocatrici. Sono abituato inoltre a prestare molta attenzione alle più giovani e, come ho sempre fatto, cercherò di lanciarle il più possibile per aiutarle a migliorare e maturare. Il nostro è un progetto importante”. Ambizioso al punto giusto, il nuovo coach giovinazzese termina il suo primo intervento da pegasino con un appello. “Abbiamo bisogno di spazi più adeguati. Il problema del palazzetto impedisce di lavorare bene e qui (palestra della Scuola Media G.S.Poli, ndr) siamo come relegati, anche se, è il caso di dirlo, tutelati dalla struttura che gentilmente ci ospita. Serve uno spazio più grande. Anche noi rappresentiamo Molfetta al di fuori dei confini cittadini. Dovrebbero ricordarselo tutti”. Nuovo allenatore quindi ma idee sempre in linea con la filosofia Pegaso che tutela le giovani atlete e ambisce a palcoscenici più importante. L'anno della svolta potrebbe essere proprio questo ma , come è giusto che sia, sarà il campo a decidere le sorti di un movimento pallavolistico da tantissimi anni apprezzato ovunque per il proprio lavoro. Non resta che augurare buon lavoro al nuovo allenatore Francesco Andriano ed a tutta l'ASDAM Pegaso 93
Autore:
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet