Recupero Password
Calcio, successo del Memorial sport e giornalismo Sergio De Candia a Molfetta
19 novembre 2009

MOLFETTA - Successo del Memorial calcistico di sport e giornalismo per ricordare Sergio De Candia scomparso prematuramente a causa di una malattia rara e ancora sconosciuta, la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). Di questa terribile malattia hanno parlato, nel corso della cerimonia di premiazione dei vincitori, la delegata regionale dell’Aisla (associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica) Loredana Paglialonga e la signora Matilde, moglie di Sergio, lamentando le difficoltà dei malati per ottenere assistenza da parte del Servizio sanitario nazionale, anche a causa delle difficoltà per riuscire ad ottenere una diagnosi precoce. E’ stato questo il messaggio forte lanciato dall’Aisla, che ci auguriamo venga accolto per sostenere un’associazione che si batte per arrivare a debellare questo morbo e salvare molte vite umane, evitando il triste destino che è toccato a Sergio De Candia.

Ecco il nobile intento della manifestazione, al di là dell’aspetto sportivo del torneo di calcio a 5 che ha visto per la prima volta impegnate tutte le testate giornalistiche locali, che hanno gareggiato non per vincere una coppa (le squadre erano state messe insieme il giorno prima fra i redattori dei giornali, che non avevano mai giocato insieme prima d’ora), ma per divertirsi e offrire uno spettacolo simpatico in una domenica mattina da trascorrere amichevolmente al Palapoli di Molfetta.
A promuovere l’iniziativa è stato il periodico locale “La città liberal” vicino al sindaco sen. Antonio Azzollini, proprio per ricordare De Candia che ha avuto fra le sue passioni il calcio e il giornalismo, collaborando proprio con questo giornale.
Al primo posto del torneo si è classificato Il fatto, al secondo Quindici, al terzo L’Altra Molfetta, al quarto La città liberal, al quinto posto Molfettalive e al sesto Il biancorosso.
 
Questa la squadra di Quindici (nella foto) da sinistra in piedi: Francesco del Rosso, Vincenzo Azzollini, Michele de Sanctis jr., Roberto Spadavecchia, Mario La Grasta, Saverio Cirillo; accosciati: Corrado la Martire, Leonardo de Sanctis, Giuseppe Bruno.
La manifestazione si è conclusa in serata alla Fabbrica San Domenico, dove sono state premiate tutte le testate partecipanti. Per ognuna di loro è stato segnalato un articolo scelto dalla giuria presieduta dal consigliere comunale Angelo Marzano e composta da Lele Sgherza, Angelo Marzano, Giuseppe De Candia, Giuseppe Amato e Giovannangelo De Gennaro.
Il premio per Quindici è stato assegnato a  Corrado la Martire per l’inchiesta "Le vittime inconsapevoli della crisi: i giovani" con la motivazione: "l'intervista come strumento d'indagine, la ricerca dei dati a supporto delle tesi sviluppate, l'analisi e l'approfondimento. Scansione di lavoro precisa, ordinata ed immediata su un tema vivo, attuale e sentito. L'autore centra l'obiettivo: porre in primo piano un aspetto trascurato di un grande problema all'ordine del giorno".
 
Questi gli altri premiati: Rosanna Buzzerio per Molfettalive; Francesco Verdesca per il Biancorosso; Isabella de Pintoper l’altra Molfetta; Isabel Romano, Francesco Tempesta e Beatrice De Gennaroper Il Fatto.
Premio speciale alla memoria a Sergio De Candia, consegnato alla vedova, signora Matilde.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet