Recupero Password
Calcio, la Molfetta Sportiva scivola a Carapelle Adesso i playoff. Andata il 1° Maggio al 'Paolo Poli'
18 aprile 2011

MOLFETTA - Ultimi novanta minuti amari per la Molfetta Sportiva, che si fa battere del Carapelle col risultato 'giusto' per lasciarsi soffiare anche il terzo posto, in virtù della differenza reti.
Una gara senza storia, nella quale i molfettesi sono stati costretti a rincorrere l'avversario, mai capaci di fare gioco e rendersi pericolosi, in affanno con una squadra ben più abituata al terreno di gioco, organizzata e determinata che, pur non creando una mole di occasioni considerevole, sul piano del gioco ha decisamente surclassato i molfettesi.
La Molfetta Sportiva scende in campo con Spadavecchia tra i pali, Porcelli, Facchini, Calò, De Pinto in difesa, D'Agostino, Belviso, De Ceglia, Murolo a centrocampo, Sciancalepore e Paparella in attacco.
Partono bene I biancorossi, e al 7' si rendono pericolosi con una percussione centrale di Murolo che, da ottima posizione, colpisce incredibilmente il portiere Di Biase. Risposta foggiana al 18', ma Spadavecchia alza sulla traversa un tiro pericoloso di Compierchio.
Al 23' una punizione di Paparella dalla trequarti termina di poco alta sulla traversa.
Un minuto dopo la svolta della gara: un intervento in area di Calò su Magaldi viene considerato irregolare dall'arbitro, che assegna il calcio di rigore tra le proteste dei molfettesi. È lo stesso Magaldi ad incaricarsi della battuta e a portare in vantaggio la sua squadra.
Al 27' punizione di Compierchio dalla trequarti, che Spadavecchia respinge in fallo laterale. Sul finire del primo tempo, al 40', ancora Carapelle: cross arretrato di Specchio, Magaldi calcia fuori. Poi un'altra punizione di Paparella dal limite, ancora di poco alta sulla traversa.
Stessa musica nel secondo tempo: foggiani a fare gioco, molfettesi perlopiù di rimessa. E al 53' il Carapelle raddoppia: Murolo va in pressione sul portiere Di Biase, costretto a uscire di piedi, lancio lungo di quest'ultimo a beccare Magaldi, che scatta oltre la linea difensiva, ancora tra le proteste dei molfettesi che reclamano il fuorigioco, e trafigge per la seconda volta Spadavecchia.
La Molfetta Sportiva non riesce a reagire efficacemente, e il Carapelle è bravo a tener palla e a contenere la confusa manovra dei biancorossi fino al termine della gara, senza che si segnalino più occasioni importanti da rete.
Termina così, dunque, un campionato anomalo per la Molfetta Sportiva, fino a poche giornate fa in lotta per il primo posto e ora scivolata al quarto posto.
Ma ci sono i playoff, e le speranze di Promozione restano intatte. Bisognerà, certo, recuperare la migliore condizione e il miglior gioco per farcela. Avversario nel primo turno sarà ancora il Carapelle, come lo scorso anno e sperando di fare meglio. Gara di andata in casa, il 1° Maggio al 'Paolo Poli' alle 16,30.
Il campionato, intanto, è andato al San Giovanni Rotondo, che bloccando sullo 0-0 il Bovino si è aggiudicato l'accesso diretto alla Promozione. Bovino ai playoff con l'Apricena.
Retrocessione diretta per il Giovinazzo, invece, e playout con R. Castriotta Manfredonia-Arpifoggia e Celle di San Vito-Stella Rossa Bisceglie.
 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet