Recupero Password
BASKET - Fiamma S.M. a Vico - Centro Auto Ford Molfetta 79-67
10 aprile 2006

MOLFETTA - 10.4.2006 S.M. A VICO: Varriale 10, Fioretti 8, Adamo 7, Servirei 0, Di Marzio 23, Corbo 4, Simioli 19, Scala 8, Petrone 0, Fucci 0. MOLFETTA: Maggi 10, Gesmundo 2, Filianoti 2, Verrigni 5, Varisco 16, Teofilo n.e., Leo 16, Rotolo 2, Tommasini n.e., Bonaiuto 14. PARZIALI: 24-15, 36-30; 56-50, 79-67. Settima sconfitta stagionale per la Virtus Molfetta che viene riagganciata al secondo posto dai “cugini” dell'Ambrosia Bisceglie. Molfetta ha rincorso i campani del S.M. a Vico per tutto l'arco dell'incontro non riuscendo a conservare l'esiguo vantaggio accumulato nella terza frazione di gioco. Carolillo ha dovuto fare i conti ancora una volta con le pesanti assenze di Tommasini e Teofilo a cui si è aggiunto sul finire dell'incontro l'infortunio, la cui entità è ancora da verificare, riportato da Andrea Maggi alla caviglia destra. La Virtus partiva con Maggi in cabina di regia, Verrigni, Varisco e i lunghi Leo e Bonaiuto mentre i locali schieravano Varriale, Fioretti, Di Marzio, Simioli e Scala. L'incontro stentava a decollare perchè S.M. a Vico imponeva ritmi bassi e ancor di più perché Molfetta non riusciva a far punti prima del quarto minuto di gioco. A metà frazione i locali grazie ad una bella giocata di Scala toccavano il +8; una tripla di Verrigni a due minuti dal primo riposo fissava il risultato sul 16-9 prima che due bombe del cecchino Simioli riportavano a 9 le lunghezze di vantaggio per i campani. Nel secondo quarto il copione non cambiava: un Molfetta impacciato e impreciso concedeva molto agli avversari che potevano allungare fino a toccare il +13 (32-19). Ma Molfetta non demordeva: dapprima Varisco con due canestri da sotto e poi Leo con due prepotenti azioni personali riportavano la Virtus sul -6. I biancazzurri davano l'impressione di una netta ripresa e di poter ricucire il vantaggio nella frazione successiva. Una tripla di Leo apriva il terzo quarto ma Molfetta continuava a mancare in lucidità e ad affidarsi alla sola forza dei nervi per rientrare in partita. Dopo tre minuti una tripla di Varisco valeva il primo vantaggio ospite (39-41) e la partita diveniva vibrante: le azioni si susseguivano su entrambi i fronti ma uno scatenato Varriale prendeva le redini dell'incontro e in breve riportava Vico sul +5. Nell'ultima frazione la grinta di Di Marzio e del giovane Adamo facevano la differenza: Molfetta ritornava nell'anonimato dopo cinque minuti di gioco. Leo e Gesmundo facevano di tutto per mantenere in corsa Molfetta ma le speranze si affievolivano sulle giocate di un instancabile Di Marzio che manteneva caparbiamente avanti i suoi. In chiusura Vico toccava il massimo vantaggio di +14 e Molfetta era incapace di imporre l'ennesima controffensiva.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet