Recupero Password
Approvato dal Consiglio provinciale il Bilancio di previsione 2007 Manovra complessiva è di circa 275 milioni di euro
19 maggio 2007

BARI - Con 28 voti a favore e 1 contrario il Consiglio provinciale ha approvato il Bilancio di previsione dell'esercizio finanziario 2007. La manovra complessiva è di circa 275 milioni di euro e prevede investimenti pari a 97 milioni di euro ripartiti fra edilizia scolastica (26 milioni), viabilità (69 milioni) e cultura (2 milioni per la ristrutturazione dell' immobile ex Ippai di Bari). L'intera spesa di investimento è finanziata con avanzo economico di gestione, mutui, fondi regionali e project financing. La spesa corrente è, invece, pari a 151 milioni, ripartiti in spese per il personale, acquisto beni e servizi, prestazioni e servizi, fitti, trasferimenti, interessi mutui, imposte e tasse, fondo svalutazione crediti e fondo di riserva. Approvati dal Consiglio provinciale anche 6 emendamenti presentati dall'opposizione. Nel corso della sua relazione l'Assessore al Bilancio, Pasquale Picciariello, ha anche annunciato che, in merito ai rilievi effettuati dalla Corte dei Conti sul mancato rispetto del Patto di stabilità relativamente all'anno 2005, l'Amministrazione provinciale intende sottoporre alla Sezione regionale della Corte dei Conti un'istanza di riesame, supportata da ulteriore documentazione, per una rivisitazione della delibera. Per il Presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella, "il bilancio di previsione 2007 è il frutto di un percorso di lavoro compiuto attraverso un confronto politico-istituzionale fra tutti i soggetti coinvolti e sviluppa e porta a compimento le scelte maturate in questi anni. Tale provvedimento è lo specchio della futura Provincia di Bari e del suo ruolo strategico - ha continuato Divella - non solo nei settori tradizionali di propria competenza, quali la viabilità e l'edilizia scolastica, ma anche in una strategica pianificazione e programmazione territoriale, nell'attenzione alla nascente Sesta Provincia, nel confronto con i Comuni sul tema della città metropolitana, nella promozione di uno sviluppo sostenibile con l'impiego di nuove forme di energia alternativa, nello sviluppo dell'internazionalizzazione, nell'applicazione di un metodo di governo fondato sulla partecipazione democratica di tutte le forze sociali e nella sinergia con le altre Istituzioni del territorio".
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet