Recupero Password
A Maggio arriva a Molfetta il musical su Don Tonino di Cuoriaperti
23 marzo 2009

MOLFETTA - Con l'amore per i giovani e per l'arte e la scrittura che ha sempre nutrito, non è certo una sorpresa che Don Tonino Bello, a più di quindici anni dalla sua morte, continui a salire, assieme al suo messaggio, sui palchi di teatro. A portare in scena questa volta l'opera del Vescovo di Molfetta, per il quale è appena iniziato il processo di beatificazione, è il gruppo “Cuoriaperti - christian music & theatre”, compagnia teatrale formata da oltre trenta giovani e non, appartenenti a vari gruppi associativi del mondo cattolico (Agesci, Gifra, Azione Cattolica tra gli altri) in veste di cantanti, attori, ballerini e tecnici, tutti accomunati da una grande passione per la musica, il teatro e la danza, inseriti in un progetto di pastorale vocazionale che si propone di portare il messaggio cristiano ed i suoi valori per le strade del mondo, attraverso un linguaggio universale qual è quello della musica e dell' arte in genere. E non è probabilmente immaginabile veicolo migliore che non il messaggio di Don Tonino: nasce così il musical “Sul passo degli Ultimi - Don Tonino Bello”, scritto e diretto da Angelo Gualano, compositore e autore di commedie musicali, musiche e canzoni per teatro, composizioni polifoniche e colonne sonore (tra i suoi lavori, le commedie musicali “Nel saio di Francesco”, “Prendi il largo” e “I colori di Miryam”, scritte da don Ricciotti Saurino di Foggia, e lo spettacolo musicale “Sei tu che muovi il mondo”, le musiche dello spettacolo teatrale di Luigi De Biasi “Lo sconosciuto oltre il cuore di Marco” dedicato a Marco Pantani). Lo spettacolo andrà in scena al Cine Teatro Odeon di Molfetta il prossimo 16 maggio con sipario alle ore 20,30 “Non è una biografia. Non è neanche un racconto storico” si legge sulla nota stampa a corredo della presentazione dell'opera. “Alcune vicende e tappe della vita straordinariamente ordinaria di don Tonino Bello danno lo spunto per entrare nel cuore di questo grande Pastore dei nostri giorni. La sua attenzione al mondo giovanile, l'amore per la sua terra e per la sua gente, la sua passione per lo sport fanno da cornice alla sua vera grande passione: quella per il cuore dell'uomo. La sua scelta di dedicarsi tutto agli ultimi ed agli umili dà il titolo alla commedia e ne costituisce il filo conduttore”. Si parte dal 1982, un anno importante per l'Italia sportiva ma ancora più importante per la Chiesa Italiana che ha un nuovo Pastore. Attraverso il racconto di episodi ed aneddoti, noti e meno noti, della vita di don Tonino, si toccano gli aspetti più “belli” del suo insegnamento. Protagonista è la gente, sono gli umili, è l'uomo. Sì, l'uomo ed il suo cuore, tappa obbligata per chi vuol intraprendere una strada di luce e di vita vera. L'uomo nelle sue mille sfumature e debolezze, nelle sue sofferenze ed inquietudini. L'uomo incontrato nella sua storia, l' uomo cercato e non aspettato, l'uomo costruttore e portatore di pace. L'uomo chiunque esso sia”. Il soggetto, i testi e le musiche sono di Angelo Gualano, le coreografie di Alessandro De Cata, le scene di Celeste Gualano. La realizzazione artistica sul palco sarà dei ragazzi di Cuoriaperti, con consulenza e direzione linguistica di Carla Bonfitto e assistenza di don Michele Radatti.
Autore: Vincenzo Azzollini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet