Recupero Password
“Conca barese”, 14 iniziative: 76 nuovi posti Oltre 7 miliardi di investimento complessivo
15 dicembre 2001

A 30 mesi dall’istituzione del Patto territoriale “Conca barese”, abbiamo cercato di capire se e come funziona e quali obiettivi ha raggiunto finora. Il patto “Conca barese” fu approvato dal Cipe nel maggio ’99 con il finanziamento di 27 iniziative imprenditoriali private e 10 progetti pubblici, per un totale di 34 miliardi. Il passo successivo fu l’istituzione “Consorzio per lo sviluppo dell’area Conca barese”, il soggetto responsabile e operativo del Patto. Molfetta fu riconosciuta quale città capofila, con l’assegnazione della sede sociale e della presidenza del Consiglio di amministrazione all’allora sindaco Guglielmo Minervini, sostituito poi dal dott. Pietro De Palo, assessore al Comune di Bitonto. Attualmente nel C.d.A. del Consorzio siedono Tommaso Minervini (consigliere) e l’avv. Mariano Caputo (vicepresidente). Il Consorzio divenne operativo nel marzo 2000 e furono stipulate convenzioni con FinPuglia e Tecnopolis, per avvalersi di professionalità specifiche. Il lavoro che il Consorzio ha fatto finora è racchiuso nell’ultima relazione semestrale gennaio – giugno 2001. Sono state avviate 14 richieste di prima erogazione per 2.240 milioni di lire, delle quali 11 hanno ottenuto quanto spettante, cioè 1.872,2 milioni, su un totale relativo alla prima erogazione di 7,3 miliari, pari quindi al 25,67%. Per quanto riguarda il sistema delle erogazioni, alcune imprese hanno scelto il sistema delle anticipazioni, altre come Techno Quality Automation, Calzaturificio Jeannot’s, Co.Mes. e Elegia hanno preferito la formula avanzamento lavori. Fa eccezione la Confezioni DN che ha chiesto già il saldo avendo completato il programma d‘investimenti previsto. Inoltre, alcune imprese non hanno ancora inoltrato la richiesta di contributi, avendo modificato il programma d’investimenti, con conseguente rimodulazione dell’istruttoria bancaria. Per quanto riguarda le infrastrutture sono in dirittura d’arrivo sia la richiesta del Comune di Bitonto che quella di Molfetta. Complessivamente l’occupazione aggiuntiva relativa alla prima erogazione è di 76 unità, mentre i capitali privati propri delle imprese ammontano a 7 miliardi e 240 milioni. Il Consorzio conta di arrivate alla fine dell’anno a raggiungere la quota relativa alla prima erogazione del 50% del finanziamento totale del Patto, che consentirebbe di procedere ad un ulteriore Protocollo Aggiuntivo. La relazione si sofferma anche sui motivi di ritardi nelle richieste di erogazioni. In primo luogo le autorizzazioni per le opere murarie che impongono tempi maggiori rispetto alle spese per apparecchiature e macchinari. Inoltre alcune imprese hanno modificato il programma di spesa (per esempio l’acquisto di macchinari tecnologicamente più avanzati rispetto a quelli preventivati) che ha comportato ulteriori istruttorie bancarie. Infine, la convenienza degli imprenditori a richiedere le erogazioni sotto la forma dello stato di avanzamento lavori invece della formula “anticipazioni di spesa”, che comporta oneri di fideiussione bancaria e assicurativa. Fin qui i dati tecnici, statistici e contabili. Un altro aspetto interessante della relazione, riguarda le “Attività di coordinamento e monitoraggio”. Il Consorzio “Conca barese” ha avviato e consolidato nel tempo rapporti costanti con i vari soggetti che in maniera diversa hanno a che fare col territorio: Ministero del Tesoro, Cassa Depositi e Prestiti, Enti locali, Prefettura, Organizzazioni sindacali e imprenditoriali, banche e istituti di credito. Rapporti che stanno rafforzando collegamenti, come ad esempio tra imprese e banche, che costituisce uno dei capisaldi per un corretto sviluppo delle imprese. Una serie di relazioni che determinano esperienze e conoscenze qualificate, tra tutti i soggetti del territorio che a vario titolo possono incanalare le diverse risorse verso un progetto di sviluppo economico. Certamente, come ogni relazione, c’è un certo tasso autoreferenziale, per la mancanza di parametri comparazione con i risultati degli altri Patti pugliesi. Però disperdere o rendere sterile (come sembrano voler fare i governi nazionale e regionale) questo patrimonio che si sta faticosamente costruendo, significherebbe fare del patto “Conca barese”, un’ennesima occasione mancata. Francesco del Rosso SCHEDA Tutte le iniziative del Patto “Conca barese” Rag.soc. Codice prog. Invest.accertato Invest.agev.Onere dello Stato Occ.aggiuntiva S.MARTIN – SWEET LOVE GROUP SRL Ml04 1.617,0 1.596,0 400,00 3,0 S.MARTIN – SWEET LOVE GROUP SRL Ml05 2.447,0 1.884,0 450,00 10,0 POLIFEMO SNC di Ciccolella, De Giglio, Gadaleta Ml08 159,0 156,0 67,00 2,0 L'IMMAGINE SRL Ml09 1.140,0 1.140,0 470,00 6,3 PUNTIDEA SNC di Castellano Concetta & C. Ml10 75,0 75,0 56,42 0,0 FIL. CONF. di Filippo Paparella Ml14 562,0 548,0 245,00 2,9 A.LA.S. SNC di De Nicolo Nicolò & C. Ml15 2.332,0 2.332,0 1.109,00 10,0 Campo Nicolò Ml16 2.000,0 1.546,0 1.044,00 8,0 Angione Francesco Ml17 492,3 364,0 251,60 2,0 ABACO SYSTEM & SERVICE SAS Ml19 677,0 527,0 353,00 6,0 FALEGNAMERIA Fiorentino Antonio Ml22 980,0 771,0 490,00 4,0 COMIT SRL Ml23 1.504,0 1.400,0 859,00 6,0 N.O.M.A. – NUOVA OFFICINA MERI= DIONALE ADRIATICA di DI BENEDETTO Ml25 1.057,0 831,0 579,50 3,0 OLEIFICIO COOP MOLFETTA SRL Ml29 267,0 215,0 153,72 2,0 CO.DI. SAS di Diperte Stefano Ml30 172,0 169,0 86,00 4,7 TECNO QUALITY di Antico Vito & C. SRL Ml31 181,0 136,8 102,04 6,9 TIMAS SRL Ml32 425,7 418,7 215,00 5,7 CONFEZIONI D.N. di Naglieri Antonio Ml33 199,0 199,0 98,00 4,0 CALZATURIFICIO JEANNOT'S SRL Ml35 263,0 263,0 101,00 10,0 CO.ME.S di PIUMELLI M. E C. SAS Ml36 371,0 371,0 192,00 4,0 RE.MEC di Murolo e De Bari N. SNC Ml38 1.390,0 1.390,0 741,00 4,5 ELEDIA di Francesco De Palo Ml39 252,0 252,0 100,00 4,0 Dagostino Sabina Ml44 1.678,0 1.617,0 865,00 5,0 LA MERIDIANA SCRL Ml45 637,9 442,0 306,00 2,3 F.lli MASTROTOTARO & C SRL Ml47 1.486,0 1.354,0 817,00 4,0 LA FAYETTE SRL Ml49 2.500,0 2.500,0 1.500,00 5,0 SICILIANI SPA – industria lavorazione carni Ml51 11.974,0 11.922,0 6.000,00 10,0 TOTALE 36.838,9 34.419,5 17.651,28 135,3 La situazione delle erogazioni a giugno 2001 Cod. Società Contributo Totale Concesso Capitale Proprio Contributo Richiesto Data richiesta erogazione Contributo Ottenuto Occupaz. aggiuntiva a regime Richieste di erogazione relative ai periodi precedenti: ML33 CONFEZIONI D.N. di Naglieri Antonio 98,0 115,0 49,0 03/07/00 49,0 4,0 ML36 CO.ME.S di PIUMELLI M. & C. SAS 192,0 200,0 96,0 05/07/00 96,0 4,0 ML09 L’IMMAGINE SRL 470,0 1030,0 235,0 03/08/00 235,0 6,3 ML15 A.LA.S Snc di De Nicolo Nicolò & C. 1.109,0 2247,0 369,7 03/08/00 369,7 10,0 ML19 ABACO SYSTEM & SERVICES SAS 353,0 246,0 176,5 03/08/00 176,5 6,0 ML10 PUNTIDEA SNC di Castellano C. & C. 56,4 23,0 28,2 09/08/00 0,0 0,0 ML32 TIMAS SPA 215,0 200,0 107,5 29/09/00 107,5 5,7 ML38 RE.MEC. di Murolo e De Bari SNC 741,0 700,0 370,5 24/11/00 370,5 4,5 Richieste di erogazioni relative al primo semestre 2001: ML16 CAMPO NICOLO’ 1044,0 1320,0 348,0 15/03/01 348,0 8,0 ML31 TECHNO QUALITY AUTOMATION 102,0 60,0 25,5 20/03/01 25,5 6,9 ML39 ELEDIA di Francesco De Palo 100,0 100,0 50,0 30/03/01 50,0 4,0 ML47 F.LLI MASTROTOTARO e Figli Srl 817,0 450,0 272,3 30/03/01 0,0 4,0 ML14 FIL CONF di Filippo Paparella 245,0 387,0 61,3 10/04/01 0,0 2,9 ML35 JEANNOT’S Srl 101,0 162,0 50,5 24/04/01 50,5 10,0 7240,0 2240,0 1878,2 76,3 INTERVENTI INFRASTRUTTURALI Cod.Comune Invest.totale Contr.totale Con. richiesto Data rich. Contr.ottenuto Data ottenim. ML01INF RUVO DI PUGLIA 1.015.000.000 1.015.000.000 ML03INF MOLFETTA (Nuova Zona Artigianale) 4.000.000.000 4.000.000.000 400.000.000 22.10.01 400.000.000 19.11.01 ML04INF BITONTO 5.750.000.000 5.750.000.000 575.000.000 30.07.01 575.000.000 04.09.01 ML05INF PALO DEL COLLE 6.963.000.000 6.963.000.000 Totale 17.728.000.000 17.728.000.000 975.000.000 975.000.000 I soggetti promotori del Patto Conca Barese Amministrazioni Comunali: Bisceglie, Bitonto, Giovinazzo, Molfetta, Palo del Colle, Ruvo di Puglia, Terlizzi; Organizzazioni sindacali confederali e provinciali: CGIL Territoriale del Comprensorio Nord-Barese, CGIL provinciale di Bari, CISL, UIL, UGL segreteria Provinciale; Associazioni di Categoria: CIA, CONFCOOPERATIVE, Lega delle Cooperative, UPA, Associazione Provinciale Florovivaisti, Confartigianato, Associazione degli Industriali di Bari, Assoflor; Enti: Comunità montana della Murgia Nord Occidentale, Tecnopolis Csata Novus Ortus Scrl, FinPuglia, Consorzio di Bonifica Terre d'Apulia, Consorzio ASI; Banche: Banco di Napoli, Banca Cattolica, Banca del Salento, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Banca Popolare di Bari. Consorzio per lo sviluppo dell’area Conca barese. Presidente: Domenico Pietro Depalo,Vicepresidente: Mariano Caputo, Consiglieri: Lia Calarola, Biagio Mastromatteo, Tommaso Minervini, Raffaele Fasano, Francesco Napoletano, Mugnolo Porzia Maria, Marcello Martena
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet