Recupero Password
Volley femminile. Molfetta fa tremare Santeramo poi si ferma al tie-break
26 novembre 2007

MOLFETTA - Le biancorosse sfiorano il terzo 3-2 consecutivo nell'insidiosa trasferta di Santeramo in Colle. In una serata dalle emozioni forti, al Pala Vitulli è mancato davvero poco che ci scappasse il tris, dopo le vittorie contro Barletta e Acquaviva. Sul parquet della quarta forza del torneo, la Molfetta Volley in uno stato di forma invidiabile e per nulla intimorita, mette alle corde le avversarie ma cede di misura al tie-break dopo oltre due ore di gioco. La gara ha inizio con 20 minuti esatti di ritardo, causa il protrarsi del precedente incontro di basket. Biancorosse in campo con Stefania Nappi in palleggio, Anna Paola Spadavecchia e Francesca Campanale centrali, Anna Ciccolella e Savina Binetti schiacciatori di banda, Giorgia Valente schiacciatore opposto e Piera Picaro nel ruolo di libero. Avvio sprint delle biancorosse che si portano avanti per 5-1. Santeramo riesce a non farsi tramortire rientrando subito nel set. Qualche errore di troppo al servizio rimette in corsa le locali, abili a riacciuffare la parità già sul punto numero 7. Dopo il time-out chiamato dalla panchina biancorossa, la gara prosegue sul filo dell'equilibrio fino al 16 pari. Gli scambi conclusivi sono però convulsi e giocati con una certa leggerezza da parte della Molfetta Volley. La Forprogest realizza la prima delle quattro palle set e archivia il parziale per 25-20. Padrone di casa sugli scudi anche in avvio di secondo set. Dopo il momentaneo vantaggio per 4-3, le biancorosse riprendono il giusto ritmo andando avanti per 11-8, grazie anche ad una ricezione difettosa della Ursini, bersagliata dalle molfettesi al servizio. A nulla serve il time-out chiamato da mister Bruno, Molfetta mette le ali raggiungendo il massimo vantaggio sul 17-11, fino ad ottenere la bellezza di 7 set-point. Qualche piccola apprensione in chiusura di frazione, con le locali che si riavvicinano annullandone tre, così le biancorosse restituiscono il primo set con identico punteggio. Buona partenza anche nel successivo terzo set. I martelli biancorossi hanno percentuali d'attacco altissime e in difesa la seconda linea si fa trovare sempre ben posizionata. Molfetta si porta sul 5-2 ma da lì a poco scoppia la prima delle innumerevoli incertezze arbitrali. La coppia arbitrale valuta out un muro-punto della Forprogest scatenando le vivaci proteste della panchina di casa, mentre sugli spalti gli animi si accendono oltremodo tra le opposte fazioni. Malgrado il punto già messo a referto, si opta per invertire l'assegnazione del punto, anziché scegliere una sacrosanta contesa e conseguente ripetizione dello scambio. Il set vede altri momenti di imbarazzo tra i direttori di gara, in tutta la confusione che si genera le biancorosse sembrano risentirne. Santeramo prende sicurezza e incrementa vantaggio col passare degli scambi, fino ad arrivare al 25-19 finale. Le ragazze di casa, partono forte anche nel quarto set. Corrado Minervini è costretto a chiedere il primo time-out sul 6-11. Le sue ragazze si riorganizzano e danno vita ad un'incredibile rimonta. La grande attenzione a muro e un lavoro impeccabile in fase difensiva e di rigiocata, permettono alle biancorosse di portarsi in vantaggio sul 22-21, quindi di aggiudicarsi due palle per il set. Santeramo ne annulla una, ma il 25-23 per Molfetta arriva direttamente su una battuta lunga avversaria. La vittoria di questo parziale viene accolta con una gioia indescrivibile. Nuovi colpi di scena nel definitivo tie-break. La Molfetta Volley, in campo con Stefania de Robertis al posto di Giorgia Valente, entrata negli ultimi scambi di quarto set, ci prova con maggior convinzione portandosi avanti sul 6-3 e conservando il doppio vantaggio fino al 12-10. Da segnalare la buona prova dell'universale biancorosso, autrice anche di un ace importantissimo. Un nuovo clamoroso dietrofront della coppia arbitrale negli scambi più caldi dell'incontro, riporta avanti le locali che sfruttano il secondo match-ball a disposizione per strappare un soffertissimo 15-13. Malgrado la sconfitta, le biancorosse confermano quanto di buono già evidenziato nelle ultime settimane, contro una formazione che dovrebbe lottare per le posizioni di vertice. Per quanto visto in campo, poteva accadere di tutto, comprensibile dunque il disappunto di alcune molfettesi per un finale che sa di beffa. Spadavecchia e compagne ancora una volta dimostrano di sapersela giocare alla pari con una squadra di rango, proseguono la serie utile conquistando un punto prezioso, e sono già con la testa in palestra, per preparare al meglio il prossimo match contro Noicattaro sabato 1° Dicembre al Pala Poli.
Autore: Massimiliano Paparella
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet