Recupero Password
U.S. San Severo – Molfetta calcio 1-1. I biancorossi subiscono il pareggio
14 febbraio 2006

MOLFETTA – 13.2.2006 Il patto sancito in settimana tra squadra e presidente De Nicolò non è bastato a riannodare i fili di un gioco che continua ad essere latitante, soprattutto dalla cintola in su. Una situazione che perdura ormai da parecchie settimane e che coinvolge giocatori di punta come D'Aloia, sempre più discontinuo, Tritta e Uva, che sembrano aver smarrito la brillantezza espressa nel girone d'andata. Basta pensare che entrambi, nelle ultime sette giornate hanno solo realizzato una rete a testa. A San Severo il tecnico Barione ha rimescolato le carte rispetto a domenica scorsa e riproposto il 4-2-3-1 con alcune novità. Nel ruolo di punta avanzata Paparella, con alle spalle D'Aloia, Tritta e Patruno, a centrocampo ha riproposto la coppia Di Bari e Lapenna, mentre in difesa Baldassarre è ritornato a fare coppia con Cotugno e sulle fasce ha piazzato Malerba e Miacola. Insomma sei novità su undici che in un certo senso esprimono la difficoltà del momento. Infatti, nonostante il San Severo avesse nelle gambe il recupero di Polignano, i biancorossi hanno sfoderato l'ennesima prestazione sotto tono, rispetto al proprio potenziale. L'impegno c'è stato, ma non è bastato a ritrovare quell'equilibrio tecnico e tattico, visto nella seconda parte del girone d'andata. Le difficoltà maggiori soprattutto in avanti, dove il potenziale offensivo dei biancorossi statico e confusionario, permetteva alla difesa avversaria di chiudere gli spazi. Altra costante, come nelle precedenti gare di Toritto e Arpifoggia vinte entrambe per 1-0: il Molfetta un volta in vantaggio non è capace di chiudere la gara. E siccome non sempre può andare bene, a San Severo una distrazione ha mandato in fumo la vittoria. Le cronache raccontano di una gara senza grandi giocate, tra due squadre timorose di prendere l'iniziativa. In queste partite le giocate offensive sono espresse dalle palle inattive, punizioni e calci d'angolo. E proprio su calcio d'angolo battuto da D'Aloia al 35' del primo tempo, i biancorossi trovavano il vantaggio con una conclusione aerea del difensore centrale Cotugno. Nel secondo tempo il Molfetta lasciava l'iniziativa agli avversari, con l'evidente intenzione di colpire in contropiede. Ma il San Severo non premeva troppo e i biancorossi rimanevano guardinghi. Nella metà del secondo tempo la beffa per il Molfetta che subiva il pareggio su azione d'angolo. Barione chiamava Tritta e mandava in campo Uva che però veniva risucchiato nell'affollata difesa sanseverina. In pieno recupero l'attaccante molfettese, su una punizione di D'Aloia in buona posizione, graziava il San Severo con una conclusione aerea fuori misura. In altre occasioni un pareggio a San Severo, campo solitamente ostico, sarebbe stato considerato positivo, ma a questo punto del campionato, con le due squadre davanti che non fanno un passo falso, il punto guadagnato serve a poco. Risultati 23ª giornata Arpifoggia–Pro Gioia 3-3, Canosa–Castellana 3-1, Corato–Capurso 0-0 Laterza–Castellaneta 2-0, Toritto – Acquaviva 0-2, Polimnia–Nuova Daunia 2-0, San Severo–Molfetta 1-1, Trani– Conversano 1-2. Classifica Capurso 51*, Conversano* 49, Molfetta 48, Corato 44, Castellana 41, Canosa 36, Acquaviva 35, Pro Gioia* 33, Trani 30, Nuova Daunia e Castellaneta 22, Polimnia 24, San Severo 22, Laterza 21, Toritto 14, Arpifoggia* 4. * una gara in meno. Prossimo turno 24ª giornata Toritto – Arpifoggia, Castellaneta – Corato, N. Daunia – Canosa, Acquaviva – Castellana, Molfetta – Trani, Conversano – Laterza, Capurso – Polignano, Pro Gioia – San Severo. Il punto sul campionato Doveva essere la giornata dei chiarimenti o di una svolta e la risposta c'è stata: Capurso e Conversano molto probabilmente si contenderanno il titolo finale, le altre, Molfetta, Corato e Castellana, possono già pensare a come arrivare nelle migliori condizione ai play-off. Il Corato pareggiando in casa contro la capolista Capurso ha perso l'ultima occasione per rientrare in corsa per la prima posizione. Analogo discorso per il Molfetta. Il patto siglato in settimana tra la squadra e il presidente, non è bastato a dare la carica giusta per espugnare San Severo, dove i molfettesi hanno racimolato un solo punto che, di fatto, riduce di molto le speranze dei biancorossi. Il Conversano invece vincente a Trani continua a mantenere il passo competitivo. La supremazia del Capurso e Conversano è senza dubbi. Nel girone di ritorno entrambe hanno macinato sei vittorie e un pareggio ed entrambe devono recuperare una gara. Ma mentre il Capurso dovrà giocare a Gioia del Colle, campo solitamente difficile da spugnare, il Conversano dovrà vedersela con l'ultima in classifica Arpifoggia. Insomma, a meno di clamorosi passi falsi di entrambe, è realistico che tutto si risolverà all'ultima giornata, quando il Conversano ospiterà il Capurso. Domenica prossima il calendario non propone incontri di cartello. Le prime quattro giocheranno tutte in casa contro squadre di modesta entità. Francesco del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet