Recupero Password
Una preghiera per l'Ucraina nella diocesi di Molfetta
09 marzo 2014

MOLFETTA - «Che cosa succede in Ucraina? Giungono notizie sempre più allarmanti e c'è fortissima tensione con il presidente russo Putin che considera illegittimo il nuovo governo di Kiev e invia truppe in Crimea.  Il 16 marzo la Crimea voterà per staccarsi dall'Ucraina e confluire nella Federazione russa. Dura la reazione di Onu, Unione Europea, Stati Uniti.

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana chiede che in tutte le chiese domenica 9 marzo ci sia un’intenzione di preghiera per la pace in Ucraina (vedi comunicato CEI). La preghiera a cui invita la CEI vuol essere anche un segno tangibile di vicinanza alla numerosa comunità di ucraini residenti in Italia, comprensibilmente preoccupata per la sorte di familiari. Intanto si è costituito anche un gruppo di lavoro che vede coinvolte diverse Caritas nazionali europee, inclusa Caritas Italiana, che da anni sono impegnate sul territorio con programmi di sostegno alla popolazione ucraina.
Dal canto loro i rappresentanti delle Chiese e delle organizzazioni religiose dell'Ucraina (ortodossi, greco-cattolici, avventisti, evangelici, ebrei, cattolici e musulmani) nel ribadire in un documento congiunto i sentimenti di fraterna amicizia tra il popolo russo e quello ucraino, invitano tutti alla solidarietà e alla preghiera e chiedono alla Russia e all'intera comunità internazionale di porre fine ad ogni azione militare che considerano come un'invasione e una "brutale interferenza" negli affari interni del loro Paese.  

"Vi chiedo di pregare ancora per l’Ucraina - aveva detto anche Papa Francesco dopo l'Angelus di domenica 2 marzo - che sta vivendo una situazione delicata. Mentre auspico che tutte le componenti del Paese si adoperino per superare le incomprensioni e per costruire insieme il futuro della Nazione, rivolgo alla comunità internazionale un accorato appello affinché sostenga ogni iniziativa in favore del dialogo e della concordia".

Intanto si è costituito anche un gruppo di lavoro che vede coinvolte diverse Caritas nazionali europee, inclusa Caritas Italiana, che da anni sono impegnate sul territorio con programmi di sostegno alla popolazione ucraina» (da una nota di Caritas Italiana).

Anche la nostra diocesi accoglie l'invito della Conferenza Episcopale Italiana e si impegna domenica a riservare adeguato spazio alla preghiera.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet