Recupero Password
Un molfettese a Roma per Papa Wojtyla
18 maggio 2011

ROMA - Come “Un americano a Parigi”, famoso film americano, ho vissuto un giorno da “Un molfettese a Roma” per un legame affettivo verso la città di Roma. Descrivere l’emozione sentita per il particolare evento della beatificazione di Papa Karol Wojtyla, entrato nella storia ecclesiale per un lungo pontificato. È il caso di dire così come in gergo viene detto “a dire è niente” (nella VIDEO GALLERY a destra il filmato che racconta l’emozione di questa giornata).
Tutto era fantastico, nessun copione, lo sventolare delle bandiere con gli applausi di tutti, canti eseguiti in diverse lingue e pregare con molta partecipazione. Mi ritengo molto fortunato per aver potuto riprendere da vicino tutti i cardinali che procedevano in processione lungo il percorso che conduceva all’altare e il Papa Benedetto XVI con il suo autorevole sorriso e espressione di grande soddisfazione personale che denotano un ruolo di notevole importanza e consapevolezza.
Una grande emozione ho provato al passaggio del nostro concittadino S.E. Cardinale Angelo Amato, che precedeva l’arrivo del Papa. La mattinata non prometteva nulla di buono, meteorologicamente parlando, ma, forse è il caso da dire, c’è stato qualcuno là in “Alto” che ha regalato un sole splendente al momento dell’annuncio della beatificazione e dell’elevazione del panno che copriva la gigantografia del volto di Wojtyla, un’immagine che parlava da sé, la sua indimenticabile espressione che contagiava tutti.
La particolarità della giornata di chi come me, in mezzo ad una marea di persone, aveva potuto assistere dal vivo un evento del genere a differenza di molti altri che, invece, aveva assistito attraverso le televisioni mondiali. Per la prima volta in vita mia ho potuto essere vicino a persone delle varie nazionalità, bastava che mi girassi intorno. I colori, i costumi tipici delle varie culture etniche, una grandissima emozione, indescrivibile, vedere con quanto orgoglio ognuno di loro nella compostezza testimoniavano la propria fede. Indimenticabili momenti che vorrei condividere attraverso le mie foto con i miei concittadini, e ringrazio per avermi dato la possibilità della condivisione.

© Riproduzione riservata
Autore: Alfonso Bisceglie
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet