Recupero Password
Un appello di Cosimo Sallustio (società civile): alle elezioni comunali bisogna fermare ATTILA L'appello di chi in questi anni, fuori dai partiti locali, ha continuato a operare affinché queste speranze si traducano in concrete realtà si rivolge ai partiti locali del centro sinistra
20 dicembre 2012

MOLFETTA - Cosimo R. Sallustio, presidente di Legambiente, nella sua veste di cittadino appartenente alla società civile, lancia un appello all'unità delle forze del centrosinistra per battere il centrodestra, caratterizzatosi in questi anni per una devastazione e uno scempio del territorio.

Ecco l'appello:
"Gli anni del degrado ambientale potrebbero prolungarsi ancora per altri cinque anni se non si concretizzerà e consoliderà un forte schieramento politico-programmatico in grado di invertire il destino amministrativo di Molfetta.

In questi anni è cresciuta la consapevolezza che la progressiva cementificazione del territorio per far posto a una edilizia priva di servizi e a zone commerciali sovradimensionate abbiano distrutto irreversibilmente la nostra agricoltura, il nostro paesaggio con i suoi preziosi elementi di tutela idrogeologica quali sono le lame, la nostra costa che potrebbe riservare nuove opportunità occupazionali se rivolta ad un turismo ecosostenibile. Da più parti e in più occasioni, i partiti di opposizione hanno espresso la volontà di costruire un futuro amministrativo della città in controtendenza con quanto realizzato da ATTILA. Ma questa volontà per diventare “governo” deve avere una coalizione prima, una maggioranza dopo ed un chiaro e determinato programma amministrativo che conquisti la fiducia dei molfettesi;  soprattutto il consenso di quelli che sperano ancora in una qualità della vita in linea con i paesi europei, con servizi di trasporto urbano e di smaltimento dei rifiuti adeguati, con il ripristino della legalità in tutte le attività, che pensano di poter vivere il loro tempo libero in una città che curi meglio gli spazi verdi, investa per un futuro senza auto ma molto più per i pedoni ed i ciclisti, cittadini che possano ritrovarsi a fare o a fruire di musica e cultura non nei sottoscala o in luoghi inadatti ma in dignitosi spazi pubblici.

L’appello di chi in questi anni, fuori dai partiti locali, ha continuato a operare affinchè queste speranze si traducano in concrete realtà si rivolge ai partiti locali del centro sinistra e vuole sollecitarli affinchè:

  • Si chiuda il lungo ed estenuante periodo di incomprensioni o di freddi silenzi tra i partiti che si definiscono opposizione ad ATTILA.
  • che la scelta del candidato sindaco si possa effettuare assieme alla scelta del suo programma, visto che di quest’ultimo non è dato sapere da nessuno degli attori politici in campo.
  • Si mandi un segnale di discontinuità con la gestione di ATTILA: far partecipare attivamente le associazioni ed i movimenti, che nella città operano da molti anni nei campi della cultura, dell’ambientalismo e della socialità, agli incontri in cui si decidono le sorti della coalizione alternativa ad ATTILA e affinchè essi possano contribuire, da subito, a formulare il NUOVO PROGRAMMA DI GOVERNO per MOLFETTA.
  • Si operi un profondo rinnovamento nella scelta dei personaggi che si candideranno al futuro amministrativo di questa città.

Cosimo R. Sallustio

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet