Recupero Password
Scandalo Divina Provvidenza di Bisceglie, chiesta al Senato l'autorizzazione all'arresto dell'ex sindaco di Molfetta Antonio Azzollini
10 giugno 2015

MOLFETTA – Nuova bufera giudiziaria su Antonio Azzollini (foto) del Nuovo Centrodestra per una richiesta di arresto da parte della Procura di Trani per l’ex sindaco di Molfetta e presidente della commissione Bilancio del Senato. Il senatore di Molfetta è tra le 10 persone destinatarie del provvedimento di arresto della Procura di Trani per il crac della casa di cura “Divina provvidenza”, che “Quindici” aveva anticipato.  La richiesta di arresto è stata già inviata in Parlamento, come ha confermato in una conferenza stampa il Procuratore capo del Tribunale di Trani, Carlo Maria Capristo.
Insieme al presidente della commissione Bilancio al Senato ed ex sindaco di Molfetta, già indagato per la presunta maxitruffa della costruzione del porto, sarebbe indagato anche un altro molfettese, già suo stretto collaboratore.
''Non faccio commenti su procedimenti che mi riguardano, mi difenderò dinanzi al giudice e nelle aule parlamentari per la parte che compete ad esse". Lo ha detto lo stesso Azzollini all'Adnkronos, confermando la notizia della richiesta di arresto notificata al Senato nei suoi confronti dalla
Procura di Trani.
"Sono serenissimo", ha aggiunto Azzollini. E alla domanda se intenda dimettersi da parlamentare, il senatore dell'Ncd risponde: "La legge non lo prevede".

I Militari del Comando Provinciale Guardia di Finanza di Bari (Nucleo pt Bari) hanno eseguito 10 arresti, tre in carcere e 7 domiciliari, emessi dal GIP del Tribunale di Trani su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di altrettanti soggetti accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta e altri reati.

Questi i destinatari di provvedimenti restrittivi in carcere vi sono: Dario Rizzi, di Torino, residente a Lucera, Antonio Battiante di Foggia, Rocco di Terlizzi di Bisceglie; ai domiciliari: la madre superiora Marcella Cesa e suor Assunta Puzzello di Cutrofiano (Lecce), Antonio Damascelli di Avellino, Adrijana Vasiljevic di Belgrado, Angelo Belsito di Bisceglie (ex presidente del Consiglio comunale), Augusto Toscani di Bari.
Altre 15 persone tra professionisti, ex dipendenti e due politici di spicco del territorio (sui nomi vige il massimo riserbo degli inquirenti) sono tutt'ora indagate per aver recitato un ruolo nel crack da circa 500 milioni di euro subìto dalla Congregazione Ancelle Divina Provvidenza con sedi in Bisceglie Foggia e Potenza, oggi in Amministrazione Straordinaria grazie alla legge Prodi bis.

"Richiesta di arresto per il presidente della commissione Bilancio del Senato Azzollini (Ncd). Pd, Lega Nord, Forza Italia, Ncd lo copriranno di nuovo come quando il 4 dicembre 2014 negarono l'utilizzo delle intercettazioni telefoniche nell'altro procedimento penale che lo
vede coinvolto nello scandalo sul porto di Molfetta?". Lo dichiara il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle Senato.
"Il Movimento 5 Stelle - spiegano i senatori - chiese le immediate dimissioni di Azzollini da presidente della Commissione e da senatore già il 7 ottobre 2013, quando venne inquisito per lo scandalo del porto di Molfetta. Ora non ci sono più scuse. Una nuova pesantissima inchiesta lo vede coinvolto. Fuori Azzolini. Si voti subito il suo arresto. Il senatore Ncd si dimetta da ogni incarico. O Azzolini vuole emulare Galan?", conclude il Movimento
5 Stelle Senato.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet