Recupero Password
Sabato a Molfetta convegno sull'Osservatorio della pesca e dell'acquacoltura
12 dicembre 2007

MOLFETTA - La Regione Puglia è, fra le regioni italiane, quella che maggiormente concorre, dopo la Sicilia, alla formazione dell'economia nazionale della pesca. Alcune realtà produttive, come Manfredonia, Molfetta, Mola di Bari, Monopoli, Gallipoli, con le loro flotte, la loro produzione ed i loro addetti, contribuiscono ad assicurare, non solo sul territorio regionale, ricchezza e varietà dei prodotti del mare. Con il progetto Osservatorio regionale della pesca e acquacoltura l'Assopesca (Associazione degli armatori da pesca di Molfetta) e le Associazioni cooperative della pesca pugliesi (AGCI Agrital, Federcoopesca, Lega Pesca, UNCI Pesca) si sono posti l'obiettivo di acquisire un punto di osservazione strategico per valutare i mutamenti recenti che hanno caratterizzato la struttura della flotta, la produzione e lo sviluppo delle attività di acquacoltura nella nostra regione. Ciò è stato possibile grazie alla politica di sostegno comunitaria, delineata dallo SFOP e attuata nel complemento di programmazione del POR-Puglia 2000-2006, che ha rappresentato una delle più importanti opportunità per il settore della pesca e dell'acquacoltura. Disporre di informazioni aggiornate, archivi strutturati e strumenti specifici di analisi costituisce, certamente, una grande opportunità per gli operatori del settore, ma è anche una preziosa occasione per le Amministrazioni Pubbliche, a supporto delle attività di programmazione per una più corretta gestione dell'ecosistema marino ed uno sviluppo sostenibile delle attività di pesca. «Da questa consapevolezza – dice un comunicato dell'Assopesca - è nata l'idea progettuale dell'Osservatorio, che ha visto una fruttuosa collaborazione fra tutte le strutture territoriali delle diverse Associazioni questo progetto non avrebbe potuto conseguire risultati di alta valenza collettiva per il settore, non solo sul piano del miglioramento ed ampliamento delle conoscenze scientifiche in materia, ma anche sul piano delle necessarie e concrete ricadute per il settore. Un particolare ringraziamento vogliamo esprimere alla Direzione Marittima ed a tutte le Capitanerie di Porto della Puglia. La preziosa collaborazione del personale impegnato nei diversi Uffici consultati ci ha consentito di acquisire, catalogare e convalidare una mole impressionante di dati e informazioni. L'attività progettuale è stata sapientemente strutturata e coordinata dalla COISPA Tecnologia & Ricerca, che costituisce un importante presidio scientifico nella nostra regione ed è da molti anni impegnata in azioni di ricerca applicata, studi e sperimentazioni in campo marino, oltre che di monitoraggio delle risorse». Il progetto ha consentito la realizzazione di archivi, che potranno essere sistematicamente aggiornati, con le principali informazioni relative alle caratteristiche strutturali ed infrastrutturali dei settori della pesca e acquacoltura pugliesi. La struttura della flotta, delle imprese e delle attività dell'indotto è stata disaggregata per ognuno dei 5 Compartimenti Marittimi pugliesi, confrontando le diverse peculiarità geografiche. L'evoluzione della struttura produttiva è stata, quindi, analizzata nel tempo, delineando le tendenze a partire dal 1999 fino al 2005. Nel settore dell'acquacoltura, a partire da precedenti censimenti effettuati nel 2000, è stato possibile costituire una nuova base statistica per la rilevazione delle attività di pescicoltura e molluschicoltura. Tutte le attività di indagine e di analisi sono state caratterizzate da un rigoroso impianto metodologico. Questa indagine, che costituisce uno strumento prezioso a supporto delle attività di programmazione, in un contesto di gestione razionale delle risorse ittiche e sviluppo sostenibile del settore, sarà presentata agli operatori della pesca e della filiera in un Convegno nazionale che si terrà a Molfetta presso la Sala Convegni “Beniamino Finocchiaro” - Fabbrica di San Domenico sabato 15 dicembre. Programma Ore 09.00-09.30 Registrazione partecipanti Ore 09.30-09.45 Saluti Autorità Prima sessione – Relazioni tecniche ore 09.45-10.45 La pesca pugliese in cifre Giuseppe Lembo, COISPA Il contributo delle Capitanerie di Porto Salvatore Giuffrè, Comandante Direzione Marittima Bari FEP, Piano Operativo e Piani di Gestione Massimo Spagnolo, IREPA Ore 10.45-11.15 Coffee break Seconda sessione - Il contributo delle Organizzazioni di Categoria Ore 11.15-12.45 Interventi programmati: Luigi Giannini Direttore Federpesca Ettore Ianì Presidente Lega Pesca Massimo Coccia Presidente Federcoopesca Giampaolo Buonfiglio Presidente Agci – Agrital Pasquale Amico Presidente Unci Pesca Stefano Daniele Consigliere API Ore 12.45 Dibattito Conclusioni Enzo Russo, Assessore alle Risorse Agroalimentari Modera Giuseppe Gesmundo, Assopesca Molfetta Ai partecipanti al convegno verrà distribuito, all'atto della registrazione, il volume “Osservatorio Regionale Pesca e Acquacoltura”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet