Recupero Password
Ricordo del prof. Aldo Gigante, primo maestro di violino di Riccardo Muti  
15 giugno 2007

È scomparso in questi giorni il prof. Aldo Gigante molfettese che ha allevato una generazione di allievi. Fu anche maestro di Riccardo Muti. Gigante, che viveva a Bisceglie, era nato a Molfetta il 16 febbraio 1923. Fu allievo di violino con Franco Antonioni e di pianoforte con Dino Milella e Nicola Costa, presso il Liceo Musicale “Niccolò Piccinni”di Bari (oggi Conservatorio di Musica di Stato). Studiò poi, nello stesso Istituto, Composizione con Nino Rota e Strumentazione per Banda con Salvatore Rubino, diplomandosi presso il Conservatorio di Musica S. Pietro a Maiella a Napoli. Insieme agli studi musicali curò anche quelli umanistici. Per molti anni fu direttore della Scuola comunale di musica di Molfetta che diede all'arte musicale ottimi strumentisti. La passione per l'insegnamento, che ha sempre considerato una missione, lo portò a realizzare un sogno accarezzato per anni dal fondatore della Casa della Divina Provvidenza di Bisceglie, don Pasquale Uva: formare un complesso musicale composto esclusivamente da ricoverati in quella Casa. In meno di tre anni il sogno di don Pasquale si concretizzava e 35 giovani ricoverati, fra focomelici e poliomelitici, diedero vita ad un concerto bandistico che destò stupore e ammirazione in chi ebbe occasione di vederlo e ascoltarlo. Intensa fu pure l'attività direttoriale che lo vide impegnato con apprezzati concerti sinfonici compreso quello realizzato a Molfetta. A Bisceglie, invitato dall'amministrazione comunale del tempo, formò il Gran Concerto Lirico-sinfonico che per molti anni si impose all'attenzione del pubblico. Ordinario di Educazione musicale presso la Scuola media “C.Battisti” di Bisceglie formò nel 1980, con alunni dello stesso Istituto il “Complesso corale femminile” e il Complesso di fl auti dolci, “The Young Recorders”, che giunsero a livello concertistico, con esecuzioni al Teatro Petruzzelli, al Piccinni e al Castello Svevo di Bari. Iscritto alla S.I.A.E. dal 1948, cospicua è la sua produzione come compositore ( musica religiosa e lirica, per pianoforte, banda, coro, trascrizioni) e autore (poesie, testi per musica, copioni per riviste e due libretti per melodrammi. Ha partecipato a importanti concorsi, sempre con ottimi risultati. Se ne citano alcuni: al Festival della Canzone siciliana nel 1961 e '62 si aggiudicò due primi premi con medaglie d'oro. Nel 1984 a Gonzaga (Mantova) al Concorso di Composizione Originale per Banda, con la marcia “Omaggio al Fante” vinse il prestigioso “Diapason d'argento”, rappresentando la Puglia e fu l'unico compositore meridionale ad entrare in fi nale. Nel 1987, al XII Premio Casentino per la Poesia gli fu assegnato il 2° premio con medaglia d'argento e nel l'anno successivo al Concorso di Poesia di Latina fu al 2° posto con una targa e una coppa d'argento. Per Molfetta ha scritto molta musica popolare su testi dialettali di Silvio Azzollini, Mauro Zaza e Gaetano Campo. Di queste composizioni rimangono memorande le esecuzioni del Complesso Corale e Strumentale “Luigi Capotorti” da lui diretto. Nell'arco dell'ultimo ventennio, si è dedicato all'insegnamento privato del pianoforte e ben 15 allievi si sono brillantemente diplomati presso Conservatori di musica statali. Fra gli allievi del passato, da ricordare il Maestro Riccardo Muti, del quale fu insegnante di violino e di pianoforte. Nominato Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana nel 1981, nel 1985 gli fu conferito il Diploma di 2° grado di “Benemerito della Scuola della Cultura e dell'Arte”. Dal 2 giugno 1989 diventò Cavaliere uffi ciale. Nell'ultimo decennio, ispirato dai versi delle poetesse Iole De Pinto, Gianna Sallustio e Ada De Iudicibus Lisena, ne ha musicato alcune liriche ed ha composto una deliziosa favola musicale per bambini “ La ninfea avventurosa” e numerosi canti religiosi.
Autore:  
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet