Recupero Password
REGIONANDO - Sostegno ai comuni pugliesi nella copertura dei disavanzi economici In aula domani il centrodestra propone un emendamento al ddl sul bilancio
10 luglio 2006

MOLFETTA - I Comuni con notevoli disavanzi di amministrazione, come per esempio il Comune di Taranto, potrebbero mettere in vendita gli immobili di Edilizia Residenziale Pubblica di cui sono proprietari, utilizzando l'80% del provento della vendita per coprire il disavanzo di amministrazione e il restante 20% per investimenti in edifici ed aree edificabili. E' quanto previsto in un emendamento che tutti i partiti di centrodestra presenteranno domani in occasione della discussione, in Consiglio regionale, del DDL sulla legge di assestamento e di variazione di Bilancio. In particolare l'emendamento prevede che: “I Comuni titolari di proprietà di immobili ERP, in presenza di disavanzi di amministrazione accertati da atti esecutivi, possono procedere, previa autorizzazione della Giunta regionale, all'utilizzo dei proventi delle alienazioni degli alloggi in quota pari all'80% per la copertura del disavanzo di amministrazione accertato e 20% da destinare al reinvestimento in edifici e aree edificabili, per la riqualificazione e l'incremento del patrimonio abitativo pubblico mediante nuove costruzioni, recupero e manutenzione straordinaria di quelle esistenti e programmi integrati, nonché a opere di urbanizzazioni socialmente rilevanti”.
Autore:
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet