Recupero Password
REGIONANDO - Sì alla legge a tutela dei diritti del consumatore Approvata all'unanimità
05 maggio 2006

BARI – 4.5.2006 Anche la Puglia si è dotata di uno strumento legislativo che ha la finalità di tutelare e promuovere i diritti dei consumatori e degli utenti, riconoscendo il ruolo fondamentale delle associazioni dei consumatori in ambito regionale. All'unanimità, infatti il Consiglio regionale ha approvato la legge che la Puglia attendeva da anni. Una iniziativa legislativa che è “il risultato di un percorso condiviso, un percorso di confronto e di ascolto” – ha sottolineato il vice presidente Sandro Frisullo – Finalmente una buona e moderna legge che tutela il consumatore, che rende concreto e non retorico il concetto di cittadinanza attiva”. Frisullo ha spiegato che “quella odierna è una pagina di alta democrazia, perché il provvedimento approvato dall'aula è il frutto di un confronto, di un dialogo maturo, che dovrebbe esserci sempre, per quanto possibile: le leggi sono di tutti e non possono essere approvate a colpi di maggioranza”. Tutti nella stessa direzione gli interventi in aula: Rocco Palese (FI) ha auspicato tempi brevi per l'applicazione; Giammarco Surico (laPpdt) ha sottolineato quanto sia importante per la difesa del consumatore la prevenzione primaria; Antonio Maniglio (Ds) ha rimarcato il ruolo importante svolto dalla associazioni dei consumatori; Nino Marmo (An), ha detto che “questa legge pone finalmente i cittadini al centro dei processi di commercializzazione e quindi ci sarà la possibilità reale di controllare, per esempio, l'indiscriminato aumento dei prezzi”. Un lavoro di tutte le forze politiche che è servito a riconoscere il ruolo sociale ed economico dei consumatori con gli obiettivi di tutela della salute, della sicurezza, della qualità dei prodotti, degli interessi economici e giuridici e di educazione al consumo. Saranno attivate iniziative a tutela dei diritti dei risparmiatori e degli utenti dei servizi bancari, finanziari e assicurativi, anche attraverso collaborazioni con le Camere di commercio per la risoluzione delle controversie. Tre sono gli organismi attraverso i quali la legge avrà applicazione: la consulta regionale, lo sportello del consumatore, l'osservatorio dei prezzi e del consumo. Il presidente Pepe ha rivolto alla quarta commissione i suoi complimenti per il lavoro svolto. Pina Marmo (Margherita) La legge a tutela dei consumatori: finalmente uno strumento di salvaguardia per gli utenti. Il consigliere regionale Pina Marmo (Margherita) accoglie con soddisfazione l'approvazioen da parte del Consiglio regionale. “Con queste norme, che recepiscono la legge statale n. 281 del 30 luglio 1998 - dichiara in una nota – il consumatore pugliese dispone oggi di uno 'statuto' di salvaguardia, fatto di punti fermi che rappresentano il risultato di una squisita coscienza di protezione, in grado di spostare l'attenzione dal piano economico a quello della salute, di indirizzare l'azione imprenditoriale verso il livello sanitario, verso una più attenta considerazione di chi usufruisce dei prodotti e dei servizi immessi sul mercato, in termini di maggiore qualità, economicità e tempestività”. Cassano (FI) L'unanimità dell'aula consiliare in occasione del voto delle norme per l'attuazione delle politiche in favore dei consumatori e degli utenti dimostra quanto fosse atteso e importante questo provvedimento che interviene a difesa degli interessi dei cittadini della Puglia. Finalmente la Regione Puglia ha legiferato in maniera adeguata, allineandosi a quanto già in essere nel panorama regionale italiano. Credo vada posto in evidenza il ruolo sociale ed economico che il provvedimento attribuisce ai consumatori attraverso l'istituzione della consulta regionale dei consumatori, del registro delle associazioni dei consumatori, dello sportello dei consumatori e dell'osservatorio dei prezzi e del consumo. Auspico che quanto scritto nel testo votato quest'oggi sia scrupolosamente applicato dagli organi preposti in modo che la legge protegga i cittadini da truffe e frodi che purtroppo sono molto frequenti. Maniglio (Ds) “Anche la Puglia si è dotata di una legge di tutela e di difesa dei consumatori - ha dichiarato il presidente del gruppo consiliare Ds, Antonio Maniglio - è un altro pezzo di programma del centrosinistra che, unificando diverse proposte, prima fra tutte quella del vicepresidente Frisullo, trova attuazione nella volontà unanime del consiglio regionale”. “I pugliesi – ha continuato l'esponente diessino - potranno finalmente esercitare un nuovo diritto civile che è quello di avere certezza che ciò che consumiamo non è dannoso per la salute e che, anche di fronte alla finanziarizzazione dell'economia, ci sia la tutela degli interessi economici del risparmiatore”. “Un ruolo decisivo, al fine di evitare un'involuzione burocratica del tema della difesa dei consumatori, è assegnato alle associazioni dei consumatori e degli utenti. In tale quadro la legge – conclude Maniglio - definisce gli strumenti per consentire ai consumatori e alle loro associazioni di esercitare effettivamente un controllo sulla qualità dei prodotti alimentari, dell'aria, dell'acqua e della terra, nonché in rapporto ad altre strutture come gli istituti di credito. I Ds, che avevano presentato la proposta di legge anche nella passata legislatura, auspicano che i vari organismi previsti per l'attuazione della stessa si attivino quanto prima per corrispondere alle attese dei pugliesi.” Marino (Ds) “Finalmente la Puglia si è messa in cammino”. Con questa esclamazione il Presidente della commissione Sanità Dino Marino, si è detto soddisfatto per l'approvazione della legge di tutela e di difesa dei consumatori. “Avevamo presentato - ha detto Marino - una proposta di legge, come DS già nella passata legislatura. Con la legge approvata oggi, una parte del programma del centrosinistra viene attuato all' unanimità dal consiglio regionale”. “I cittadini pugliesi – ha continuato Marino - potranno esercitare il diritto civile e verificare che i consumi alimentari non siano dannosi per la salute, potranno tutelare gli interessi economici dei cittadini risparmiatori. In questa legge viene assegnato un ruolo decisivo alle associazioni dei consumatori, perché in essa – conclude Marino - si definisce la strumentazione con cui i consumatori e le loro associazioni possono esercitare un controllo effettivo sulla qualità dei prodotti alimentari e un rapporto trasparente con gli istituti di credito. Nicola Marmo (AN) Viva soddisfazione ha espresso il consigliere regionale di Alleanza Nazionale, Nicola Marmo, componente della quarta commissione consiliare, per l'approvazione all'unanimità, da parte del Consiglio regionale, della legge che detta le “Norme per l'attuazione delle politiche in favore dei consumatori e degli utenti”. “E' una normativa - ha dichiarato il consigliere Nicola Marmo - che pone finalmente i cittadini al centro dei processi di commercializzazione e quindi ci sarà la possibilità reale di controllare anche l'indiscriminato aumento dei prezzi”. “L'approvazione all'unanimità della legge ed in prima battuta - ha sottolineato l'esponente di AN - è il segno di un ottimo lavoro svolto in commissione con l'aggiunta di emendamenti migliorativi presentati dall'opposizione e condivisi dalla maggioranza. E' il risultato di un proficuo lavoro svolto da tutte le forze politiche per il riconoscimento dei diritti dei consumatori e degli utenti di servizi bancari, finanziari ed assicurativi, attraverso specifiche istituzioni: la Consulta dei consumatori; lo Sportello del consumatore, l'Osservatorio dei prezzi del consumo”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet