Recupero Password
REGIONANDO - Dopo 12 ore di dibattito sul bilancio chiusa la seduta e aggiornata ad oggi ad oltranza Il capogruppo dell'opposizione Palese e l'assessore Saponaro intervendono sul Patto di stabilità interno
29 dicembre 2007

BARI - Si è conclusa la seconda giornata dedicata al ddl sul bilancio di previsione del 2008. Quasi 12 ore di discussione, due soli emendamenti esaminati, dei complessivi 230, nessun articolo approvato. Passa a maggioranza (52 si e un solo astenuto) l'emendamento presentato dal capogruppo di Forza Italia Rocco Palese, relativo alle norme per il rispetto del Patto di stabilità. Il presidente Pepe, in conclusione di seduta ha richiamato tutti i consiglieri al rispetto reciproco per “non svilire la funzione dell'assemblea, sovrana e ristabilire un clima di lavoro più costruttivo”. La seduta riprende oggi e andrà avanti ad oltranza, nel rispetto degli accordi presi in conferenza dei capigruppo. Palese e Saponaro su Patto di stabilità interno Dopo più di un'ora e mezzo di discussione, di dichiarazioni di voto e di richiami al regolamento, il consiglio regionale ha votato, per appello nominale, il primo emendamento dei 230 presentati, quello firmato da Roberto Ruocco, respingendolo a maggioranza. Si è passati quindi alla discussione generale sul primo articolo del ddl sul bilancio. Due le questioni poste immediatamente dal presidente Palese all'assessore Saponaro, questioni “dirimenti” per quanto riguarda il gruppo di Forza Italia. La prima riguarda il rispetto, da parte della regione Puglia, del patto di Stabilità interno entro il 2008 e la seconda riguarda la ventilata ipotesi di commissariamento ad acta (nella figura di un commissario esterno) nel caso in cui la regione risulti inadempiente. “Mi auguro che questo Consiglio non venga commissariato e io lotterò perché questo non accada” ha detto Palese mentre l'assessore Saponaro ha fatto riferimento alla normativa statuale “molto rigida in tema di piani di rientro della sanità perché anche con il commissariamento, lo Stato aumenterebbe al massimo tutte le aliquote possibili. In assenza di piano di rientro accade proprio questo. E' fondamentale dunque – ha continuato Saponaro – approvare il bilancio entro il 31 dicembre di quest'anno”. Sulla questione del rispetto del Patto di stabilità, l'assessore al bilancio ha definito “cruciale” l'anno che verrà, il 2008 e proprio per la sua “crucialità” ha ribadito la necessità di approvare il bilancio e non di andare in esercizio provvisorio. Su questo argomento, il presidente Palese ha presentato in Aula un emendamento all'art. 1 “disposizioni per il rispetto del patto di Stabilità” che impegna la Giunta ad adottare atti utili per il rispetto dei vincoli e dei parametri del patto di stabilità interno e ad inoltrare questi stessi atti, per conoscenza, al consiglio regionale.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet