Recupero Password
Quindici Molfetta sbarca su Facebook
19 maggio 2009

MOLFETTA - Il fenomeno di massa Facebook, social network in grado di mettere in comunicazione via internet gente anche lontana, oramai fa parte anche della realtà di Quindici, il primo e più visitato quotidiano in internet di Molfetta e uno dei primi portali dell'informazione realizzati in Italia, in rete ormai da oltre 12 anni. Il gruppo, intitolato “Quindici Molfetta”, dà spazio a tutti gli iscritti di esprimere le proprie opinioni, le proprie perplessità e i propri suggerimenti sulla nostra città per partecipare alla libera stampa. Per iscriversi è sufficiente seguire le istruzioni, una volta realizzato l'accesso al social network. All'indirizzo http://www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=76225078066 , una volta iscritti a Facebook, è possibile iscriversi a sua volta nel gruppo, cliccando sull'apposita voce nel menu in alto a destra, in modo da poter essere sempre aggiornati su Quindici e lasciare commenti nella bacheca o nell'area discussioni. Sempre dal menu in alto a destra, cliccando sulla voce “Condividi” e pubblicando, è possibile coinvolgere i vostri amici a questo gruppo, in modo da farlo crescere. Attraverso la collaborazione a “Quindici OnLine”, ovvero a questo sito, “Quindici Molfetta” permette ai cittadini oltre che attraverso i commenti, sempre più numerosi, alle notizie, di prendere parte attiva alla vita della propria città, “Quindicion line” infatti è interattivo e dà voce a tutti.
Autore: Saverio Tavella
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Ad "alba talba". C'è un modo molto semplice per verificare lo stato dell'informazione, e dunque della democrazia, nel nostro paese: ascoltare con attenzione i telegiornali e leggere i giornali di oggi e di domani. Vedere quanto tempo e quanto spazio viene dato alla sentenza del processo Mills. E anche «come» la notizia viene riferita. Si scoprirà che nei telegiornali – sia pubblici, sia privati – verrà presentata non come un «fatto» ma come un'«opinione». L'opinione di un collegio giudicante. E che la sommaria descrizione del merito della vicenda sarà seguita dai commenti politici. L'ultimo dei quali – a chiusura di questo giro di opinioni attorno all'opinione-sentenza – sarà affidato a un esponente del Pdl o a uno degli avvocati di Berlusconi (ma spesso le due qualità sono riassunte in un singolo soggetto). L'intervistato non entrerà nel merito del caso giudiziario ma dirà che si è trattato di «giustizia a orologeria». Il concetto sarà ripetuto in modo martellante dai telegiornali e, con un po' di fortuna, sarà possibile – in una conversazione al bar, su un autobus – sentire qualcuno che, senza sapere nulla della vicenda, lo ripeterà in modo testuale: «Giustizia a orologeria». Più complesso il discorso sui quotidiani. Parliamo, naturalmente, dei normali quotidiani di informazione e non di quelli che, per vie politiche o familiari, sono direttamente controllati dal premier. Là si potrà leggere una sintesi abbastanza completa del fatto che, in qualche raro caso, sarà anche accompagnata da un commento. Non di più e, difficilmente, per più di un numero. E se qualcuno – su un giornale non allineato come per esempio l'Unità – oserà insistere sul tema, sarà liquidato come «giustizialista». Nel caso in cui l'inopportuna insistenza fosse espressa in una trasmissione televisiva, saranno inquadrati gli ospiti politicamente vicini al premier che, in quello stesso istante, comincera a inveire contro i giudici politicizzati, ecc., ecc., ecc. Ma tutta sta carnevalata, sta per finire...
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet