Recupero Password
Progetto turismo nautico, c’è anche Molfetta
16 luglio 2021

Da sempre l’Adriatico è un crocevia di scambi commerciali, artistici e culturali. Le sue coste sono connotate dalla presenza di città spesso simili tra loro per conformazione e, non di rado, per suoni e tradizioni. Se, per secoli, l’Adriatico è stato percorso da imbarcazioni per la pesca o per il trasporto di merci, oggi vede anche la presenza di turisti e diportisti. Sviluppare il turismo nautico, valorizzando porti di piccole e medie dimensioni, collegandoli con l’entroterra è l’obiettivo del Progetto REGLPORTS – nautical development and promotion of regional ports cofinanziato dall’Unione europea nell’ambito del programma Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro. Il progetto, presentato nelle scorse settimane a Molfetta, vede il coinvolgimento di 21 porti ubicati nelle tre nazioni firmatarie del progetto e prevede un budget di 1.151.280,00 euro. In Reglports, ci sono sei partner di progetto; l’Agenzia Nazionale Costiere Albanesi (ANC), Comune di Molfetta, Comune di Termoli, Unione delle Province della Puglia, Ministero del Turismo e dell’Ambiente dell’Albania, Agenzia per la gestione del porto cittadino di Herceg Novi Ltd. E, come partner associati; Comune di Valona, Regione Molise, Comune di Herceg- Novi, Agenzia del Turismo di Manfredonia. Alla rete hanno aderito anche i Comuni di Giovinazzo, Terlizzi, Bisceglie, Palo del Colle ed una serie di altri organismi, tra gli altri, WWF, Centro recupero tartarughe marine, Compagnia del mare, Gal Ponte Lama. L’intento è quello di collegare le città selezionate con l’entroterra, attraverso attività valorizzazione dei beni naturali e culturali, delle attività sportive e ricreative, dei monumenti e dei siti archeologici, senza trascurare enogastronomia e tradizioni. All’incontro istituzionale, al quale hanno preso parte i rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni coinvolte, è seguito un momento di festa, sempre nel rigoroso rispetto delle norme anticovid. Sulla banchina Seminario, infatti, è stato allestito il “Villaggio del mare”, con gli stand messi a disposizione dei Comuni e degli altri organismi aderenti alla rete per promuovere il territorio. Ad animare il “villaggio” ha contribuito la presenza dell’associazione sportiva dilettantistica culturale turistica “Poseidon Blu Team, l’Aicoss, Associazione Inco-Molfetta, il Circolo della Vela Molfetta, l’associazione Mediterraneo Molfetta. La presenza delle associazioni di diportisti ha consentito agli ospiti di ammirare il centro storico, con il Duomo, la Palazzata e il Torrione, dal mare, lasciandosi cullare dal lento incedere della barca a vela. La serata si è conclusa con “Musica tra le onde”, un gradevole concerto dal vivo, con l’esibizione di Pantaleo Annese e Vito Vilardi, i quali, su una barca a vela messa a disposizione dal Circolo Ippocampo, hanno proposto una selezione di brani d’autore (De Andrè, Battiato, Dalla…) di cui è protagonista il mare. «La Rete REGLPORTS network – dichiara il sindaco Tommaso Minervini – rappresenta un’opportunità per i partecipanti per creare sinergie e collaborazioni per la diffusione di esperienze e delle migliori pratiche nel settore; proporre progetti congiunti, anche in un’ottica di valorizzazione economica comune e di ottimizzazione delle risorse intellettuali ed economiche; rafforzare la cooperazione tra autorità pubbliche e organizzazioni del settore, a sostegno delle attività turistiche». Sulla stessa linea le dichiarazioni che i primi cittadini degli altri comuni in rete con Molfetta hanno affidato ai social. Per Angelantonio Angarano, sindaco di Bisceglie, il progetto rappresenta «una ottima occasione per promuovere turisticamente la città e la nostra bandiera blu a livello internazionale, facendo reto con il nostro magnifico territorio ricco di peculiarità storiche, artistiche, paesaggistiche e culturali». Tommaso Amendolara ha tenuto a ringraziare la Pro Loco di Palo del Colle e lo Studio Eleven che hanno allestito lo stand, evidenziando le peculiarità della sua città. Decisamente entusiasta Ninn’ Gemmato, sindaco di Terlizzi, il quale ha dichiarato «abbiamo portato i fiori, le ceramiche, l’olio di Terlizzi, le immagini del Carro trionfale, i costumi e le nostre tradizioni. Molfetta, Terlizzi, Giovinazzo, Bisceglie e Palo del Colle insieme per formare un distretto turistico che dal mare si estende all’entroterra allacciando tra loro colori, profumi, sapori e racconti che vengono da lontano». Reglports mette in rete i territori di tre Nazioni, consentendo al turista, attraverso l‘utilizzo di una app, di potersi orientare in questo circuito, conoscendo i servizi e le peculiarità di ciascuno dei 21 porti interessati. Rappresenta, dunque, una vetrina d’eccezione per poter promuovere un turismo alternativo e sostenibile, valorizzando anche le ricchezze naturalistiche dei territori, collaborando alla loro salvaguardia così come evidenzia il coinvolgimento del Centro recupero tartarughe marine Wwf Molfetta. @Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet