Recupero Password
Processo porto, il Comune si costituisce parte civile, ma cambia avvocato: polemiche per la decisione del commissario
15 ottobre 2016

Ha suscitato polemiche la scelta del commissario straordinario Mauro Passerotti al Comune di Molfetta di confermare la costituzione di parte civile già avviata dall’ex sindaco Paola Natalicchio, ma con altre modalità, davanti al Tribunale di Trani al processo per lo scandalo del nuovo porto commerciale che vede coinvolto anche l’ex sindaco sen. Antonio Azzollini, in una presunta truffa da quasi 150 milioni di euro. Infatti Passerotti ha deciso di revocare l’incarico all’avv. Michele Laforgia che aveva finora assistito con grande competenza e passione il Comune e conosceva perfettamente le migliaia di pagine dell’istruttoria e di affidarlo al nuovo responsabile del servizio giuridico-legale del Comune avv. Raffaele Marciano, che per un processo così complesso non avrà avuto il tempo di studiare tutte le carte processuali. In città si teme, infatti, che con tale incarico, al di là delle capacità del legale del Comune, si sia indebolita l’efficacia della parte civile e questo suscita parecchie perplessità. C’è chi ha proposto addirittura una manifestazione di protesta civile.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet