Recupero Password
Nicolò Altomare (Ctt Molfetta), un rullo compressore TENNISTAVOLO
15 marzo 2006

Con l'ultima delle quattro prove previste dal calendario regionale, disputata ancora una volta nel Palatennistavolo di Molfetta, si è concluso il circuito dei Tornei Regionali di Terza e Quarta Categoria, validi per le qualificazioni ai Campionati Italiani che si svolgeranno a Jesolo dall'8 al 20 giugno. Anche l'ultima prova, alla quale hanno partecipato settanta atleti in rappresentanza di dieci società, è stata dominata da Nicolò Altomare, (nella foto) alfiere del Circolo Tennistavolo Molfetta, che ha centrato la terza vittoria consecutiva nella gara riservata ai Terza Categoria ed ai migliori Quarta Categoria. Con una striscia positiva, costituita dal terzo posto conquistato nel primo Torneo della stagione e da tre successi di fila nelle altre tre prove, Altomare si è confermato il n.1 dei Terza Categoria pugliesi e si è qualificato alle Finali Nazionali, a prescindere dalla classifica finale del circuito dei Tornei Nazionali. Inoltre Altomare, vincendo a Molfetta, ha dimostrato di aver acquisito quella continuità di gioco e di risultati necessaria per scalare i primi posti delle classifiche tecniche nazionali di terza categoria e per fare il salto in seconda categoria; per di più la sua vittoria acquista maggior rilievo se si considera che l'atleta del CTT Molfetta non era nelle migliori condizioni fisiche. Alle spalle di Altomare si è classificato il sorprendente Antonio De Bari, anch'egli del CTT Molfetta, che ha battuto in semifinale l'altro grande favorito Alessandro Salvemini degli “Amici Molfetta”. Anche questo ragazzo, che si potrebbe definire un attaccante difensore il cui gioco ricorda quello di Ezio Mazzola, un altro grande atleta del CTT Molfetta degli anni settanta-ottanta, ha ottime possibilità di migliorarsi ulteriormente: indubbiamente l'esordio in Serie A2 in prima squadra è stata una notevole iniezione di fiducia. Al terzo posto ex aequo si è classificato Domenico De Pierro, un altro molfettese che gareggia per i colori dell'Azzurro, completando così l'en plein delle società locali. Nella gara di quarta categoria un'altra finale tra atleti molfettesi: l'allievo Luca La Forgia (Circolo Tennistavolo Molfetta) e il senior Roberto Lozzi (L'Azzurro). L'ha spuntata il piccolo La Forgia che si è imposto con il punteggio di 3-0 confermando le sue indubbie qualità tecniche: deve però acquisire quella grinta e concentrazione indispensabili per dare continuità al suo rendimento e per spiccare il volo verso traguardi che sono alla sua portata. Al terzo posto ex aequo si sono piazzati due salentini del TT Otranto, e cioè Salvatore Maggiore e Luciano Santo che così hanno spezzato l'egemonia assoluta degli atleti molfettesi. Per quanto riguarda le gare femminili la musica non è cambiata sia nella Terza che nella Quarta categoria in cui si è affermata Simona Minervini dell'Azzurro Molfetta. Nel singolare Terza Minevini si è affermata, grazie alla migliore differenza partite, sulla compagna di squadra Barbara Di Lauro e su Viviana Racanati al termine di un girone all'italiana in cui le tre atlete avevano vinto un incontro ciascuno e quindi con una inusuale parità di punteggio. Nella gara di Quarta categoria infine Simona Minervini si è concessa il bis vincendo per 3-1 su Viviana Racanati. Se a livello regionale le società molfettesi sono ai primissimi posti in graduatoria, altrettanto si può dire a livello nazionale. Infatti al Torneo Nazionale Giovanile Unico di Terni ci sono da registrare in campo femminile i lusinghieri piazzamenti delle atlete del TT Inottica Respa tra cui: nel singolare under 21 l'ottimo terzo posto conseguito da Valentina Racanati e il buon quinto posto di Rossella Scardigno; nel singolare Juniores il buon quinto posto ex aequo ottenuto dalle due atlete e il quinto posto di Viviana Racanati nel singolare ragazzi. Ma neppure gli atleti del CTT Molfetta sono rimasti a guardare: nono posto ex aequo per Luca La Forgia mentre Giovannangelo Pansini ha fatto esperienza. Infine è da evidenziare la partecipazione di Rossella Scardigno al Torneo Internazionale Giovanile nella lontana Svezia, in cui ha rappresentato degnamente l'Italia e il TT Respa Inottica. Ancora una volta è da evidenziare che questi risultati riempiono di orgoglio e di soddisfazione i dirigenti molfettesi e che costituiscono un segno inequivocabile che nessun traguardo è proibitivo per il CTT Molfetta ed il TT Respa se adeguatamente sostenute dalle nostre istituzioni e dalle nostre aziende con una programmazione a lungo termine.
Autore: Mimmo Valente
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet