Recupero Password
Molfetta, questa sera presentazione del romanzo “Punto e a capo …in nome dell'amore” di Patrizia Rossini
11 marzo 2014

MOLFETTA - La violenza sulle donne è ancora un tema di grande attualità, un fenomeno in continuo aumento al punto che non passa giorno che una donna muore per mano di un uomo; i colpevoli per lo più sono mariti, ex compagni, uomini respinti. Ormai si parla di "femminicidio", termine che sta a significare un omicidio di genere. Per tali ragioni Sinistra Ecologia Linertà di Molfetta presenterà questa sera presso la Fabbrica di San Domenico (sala B. Finocchiaro) alle ore 18,30 il libro "Punto e a capo ..in nome dell'amore", scritto da Patrizia Rossini, dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo Japigia-Verga di Bari. Prenderanno parte all’iniziativa, oltre alla già citata autrice, il Sindaco di Molfetta Paola Natalicchio, l’Assessore al Bilancio Angela Amato, la Responsabile della Comunità di Accoglienza Patrizia Depergola, moderati da Pasqua Paparella della Federazione SEL Bari.

Vi sono aspetti politici e culturali  sulla natura della violenza perpetrata sulle donne, una violenza che si può presentare con mille sfaccettature, da quelle fisiche a quelle psicologiche.

Il libro narra la storia di Nina, vittima sin da piccola di soprusi e prevaricazioni psicologiche, perpetrate anche da sua madre, donna fragile, ed incapace di amarla e difenderla, fino alle violenze fisiche provocate da uomini che dicevano di amarla, ma di un amore malato, ossessivo ed oppressivo.

Nonostante la ratifica della Convenzione di Istanbul, che si propone di prevenire la violenza sulle donne, favorire la protezione delle vittime ed impedire l'impunità dei colpevoli,  e la sua conversione in Legge nel 2013, il cammino sembra ancora arduo.

E' notizia di questi giorni del conferimento da parte del Presidente Napolitano del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana a due donne, simbolo delle prevaricazioni degli uomini sul genere femminile: una è l'avvocatessa Lucia Annibali deturpata al volto con l'acido per vendetta di un uomo che diceva di amarla e l'altra a Franca Viola, simbolo negli anni '70 della donna che si ribella all'uomo che la rapisce, la violenta e le offre un matrimonio riparatore.

A loro e a tutte le donne che, per colpa di un uomo non ci sono più, vogliamo dedicare una serata particolare, parlando di tutte le "Nina" del mondo.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet