Recupero Password
Molfetta, presentato dal Pd il piano straordinario del lavoro in Puglia
14 aprile 2011

MOLFETTA - Si è parlato dell’attualissimo problema del lavoro nell’iniziativa del Partito Democratico, alla sala Turtur nel centro storico, per presentare e approfondire il “Piano straordinario per il lavoro in Puglia 2011” . Relatori Pasquale Chieco docente di diritto del lavoro presso l’Università di Bari, Elena Gentile assessore regionale alla solidarietà e flussi migratori e l’assessore regionale alle infrastrutture strategiche e mobilità Guglielmo Minervini (foto).

Pasquale Chieco ha tracciato le linee direttrici del “Piano del lavoro” che ha come obiettivo innanzitutto un innalzamento dei livelli occupazionali di quella parte della forza lavoro che presenta percentuali di occupazioni più basse e allo stesso tempo, la salvaguardia dell’occupazione, valorizzando il capitale umano e migliorando la competitività del sistema delle imprese.
Entrando più nel dettaglio, la Regione Puglia ha stanziato una somma complessiva di 340 milioni di euro che andranno a sostegno di medie e piccole imprese, supporteranno il lavoro giovanile, il lavoro delle donne, alcuni dottorati di ricerca, creando un interazione tra ricercatori ed imprese cercando di instaurare un sistema virtuoso che attraverso l’ausilio agli studi post – universitari, ai progetti, ai tirocini, ai protocolli tra diplomati ed imprese creando la giusta connessione tra la formazione e l’effettivo fabbisogno delle imprese. Destinatari del piano saranno anche le donne migranti, i cassintegrati, i lavoratori in mobilità, i disoccupati e le aziende che operano nel settore della raccolta differenziata.
Collegandosi e prendendo spunto dal discorso iniziale, Elena Gentile, ha voluto soffermarsi sul senso complessivo di sfida di questo piano, che nasce all’indomani di un percorso atto a costruire relazioni che mettessero a valore proposte e scelte, che rimarcassero le storie di impegno politico che fanno sintesi e contribuiscono ad arricchire uno strumento di prospettiva. L’assessore ha inoltre evidenziato i passaggi innovativi del progetto che vede le imprese e il partenariato come i catalizzatori che daranno tono e vitalità al piano, bisognoso di imprese impegnate ad assumersi responsabilità sociale e volenterose di riemergere dall’attuale sistema asfittico, non portando via le migliori risorse ma rimanendo nel Mezzogiorno.
In aggiunta saranno presenti politiche sociali che andranno a favorire il settore della cura della persona, non costruite su assistenza banale ma sui diritti delle persone, investendo su strutture socio-sanitarie, sul lavoro femminile, debellando il lavoro nero e lo sfruttamento col sostegno alla contrattualizzazione e all’iscrizione agli albi e riconsiderando (dopo la crisi) settori come quello agricolo e marittimo, fondamentali per la crescita economica pugliese. Oltre a ciò per tutti quelli che volessero maggiori informazioni e delucidazioni, ci si potrà rivolgere ai patronati, ai CAF, agli sportelli d’informazione e ad alcune associazioni di volontariato della propria città a cui a breve sarà comunicato il bando.
A fare un sunto finale ci ha pensato il concittadino Guglielmo Minervini, parlando di un centrosinistra che deve ritornare a sentire i movimenti di un tessuto sociale dinamico, cogliendo la visione della politica nei bisogni della gente, perché a detta dell’assessore «vince la crisi chi coglie il senso del cambiamento, dato che la partita Puglia si fa propria capendo qual è il suo posto nel mondo che sta nascendo», affermazione che sintetizza e si fa portavoce delle istanze di cambiamento dell’amministrazione Vendola, desiderosa di far tutto questo puntando forte sulla più grande risorsa da investire… la gente e le sue potenzialità.
 
© Riproduzione riservata
Autore: Davide Fabiano
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet