Recupero Password
Molfetta, nel 2009 oltre 15.000 multe dalla polizia municipale Il bilancio del comandante Gadaleta alla Festa di S. Sebastiano
28 gennaio 2010

MOLFETTA - Un impegno meritorio quello della Polizia Municipale nel 2009, per una città travolta da una criminalità meschina e, a volte, violenta.
Quasi diecimila verbali notificati, 257 incidenti stradali rilevati, 15.000 violazioni al Codice della Strada accertate e contestate, 194 interventi di ordine pubblico, 2420 controlli per la tutela edilizia, 1567 controlli in attività commerciali ed artigianali, 53 sequestri amministrativi, 1243 controlli eseguiti su inquinamento atmosferico e 543 su rifiuti urbani e speciali e 169 su pubblici esercizi e commerciali, acustico ed elettrico, 65 ordinanze emesse, 25 sequestri penali e 30 notizie di reato in ambito ambientale e di protezione civile. Questo solo un quadro molto rapido del lavoro svolto dai diversi nuclei di Polizia Municipale, secondo quanto emerge dalla relazione redatta dal Comandante Giuseppe Gadaleta, in occasione della festa di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani. Una doppia ricorrenza per il Corpo di Polizia Municipale di Molfetta, che quest’anno festeggia anche il 135° anniversario della sua istituzione, avvenuta il 1° gennaio 1875.

«Essere al servizio del cittadino» è il compito precipuo della Polizia Municipale, che, oltre alla lotta al crimine («a volte sottaciuta, ma sempre in primo piano»), s’impegna per la sicurezza alimentare (sequestro in un discount di 1.500 confezioni di prodotti alimentari, sprovvisti di indicazioni sulla loro provenienza e sulla loro scadenza, in pessimo stato di conservazione e con un peso reale diverso da quello indicato) pubblica, stradale e lavorativa, nonché per la garanzia dei diritti dei cittadini diversamente abili, con la verifica dei pass (denuncia di 26 persone).
Tuttavia, il Comandante Gadaleta ha voluto anche evidenziare la necessità di innovare la legge regionale in vigore, risalente al 1989, nonostante l’approvazione del nuovo regolamento comunale con «lo scopo non solo di disciplinare meglio e razionalizzare l’attività della polizia municipale, ma anche quello di salvaguardare la sicurezza del personale di cui è composta». Tuttavia, una nuova normativa regionale è necessaria «per poter essere dotati di una scuola di preparazione e mezzi adeguati e svolgere al meglio l’attività di ordine pubblico con personale competente ed attrezzato, garantendo in toto la sicurezza del cittadino». Quest’anno, inoltre, saranno in dotazione nuovi mezzi e più efficienti apparati radio e si avvieranno i lavori di ristrutturazione del Comando.
Presenti il sindaco Antonio Azzollini e l’assessore all’annona e Plizia municipale Anna Maria Brattoli, che ha sottolineato «gli sforzi fatti per dotare il Corpo di Polizia Municipale di mezzi più efficienti, cercando di conciliare bisogni e risorse economiche».
 
 
Autore: Marcello la Forgia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Se non sbaglio Molftta conta cica 60.000 abitanti, ivi compresi i minori di anni 10 (saranno il 15%?) e gli anziani "over" 70 (saranno il 10%?), per buona misura, aggiungiamo 2000 Cittadini che non possiedono l'auto. Facendo quattro "conti della serva", sarebbe che i destinatari dei 15.000 provvedimenti (multe?) sono 43.000 "delinquenti"! Ullalla! sono stati multati poco più di UN CITTADINO SU TRE!!!!!. Non ho molte conoscenze, ma quei pochi amici che ho, non mi hanno parlato recentemente di multe e/o verbali ricevuti... sarà stato un caso o una loro dimenticanza. Ricavo alcune considerazioni da questi numeri allarmanti, eccome: 1) Siamo una Città di delinquenti impuniti (uno su tre adulti è quasi un criminale). 2) Con queste cifre, altro che Commissariato di P.S. ci vorrebbe. 3) I Vigili: dovremmo recitare una preghiera perché la Provvidenza ce li conservi quale BALUARDO in questa jungla che è diventata Molfetta: questa MERAVIGLIOSA CITTA', come l'ha definita un alto funzionario del Comune, qualche giorno fà (ma si sa, forse non era al corrente di queste cifre orripilanti). 4) Adesso forse si spiegano le ragioni per cui, quando un buon Cittadino, si fa per dire, "denuncia" un caso ad una pattuglia - rigorosamente motorizzata - la risposta è: "non è compito nostro"! E ci credo: fino a sera gli viene la nausea di comminare multe. Ma vi rendete conto? più di 40 multe al giorno! Quante di queste poi vanno, ad esempio, al fruttivendolo di via Bari incrocio con via Baccarini, che praticamente, ha dimezzato la carreggiata, con cassette di frutta e con i relativi acquirenti che invadono non il marciapiedi ma la strada; per non parlare di via D'Azeglio nei pressi del panificio. Mah!!!! Caro G.Poli, ti lamenti della 167! Caro amico, ma se il centro è un covo di delinquenti, aspetta di arrivare a queste cifre, nella tua zona, e poi ne riparliamo. Un saluto.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet