Recupero Password
Molfetta cambia: nuovo look alle piazze Al via la riqualificazione delle piazze Aldo Moro, Effrem, Vittorio Emanuele II e Largo Giovene
15 febbraio 2006

Nuova serie di lavori, il cui inizio è previsto nelle prossime settimane, per riqualificare quattro importanti piazze molfettesi. I progetti di riqualificazione di Piazza Aldo Moro, Piazza Effrem, Piazza Vittorio Emanuele II e Largo Giovene saranno realizzati grazie al finanziamento POR (Piano organizzativo regionale) messo a disposizione delle casse comunali. La Regione Puglia ha già versato al Comune di Molfetta un milione e 800mila euro per i progetti di recupero delle quattro piazze nevralgiche, curati dall'architetto Mastromauro. “Questi progetti sono connessi tra loro da una visione unitaria della riqualificazione urbana – ci spiega l'avv. Pierangelo Iurilli, assessore ai Lavori Pubblici – principalmente si provvederà ad un potenziamento del verde pubblico e alla creazione di nuovi spazi di incontro per i cittadini”. Entrando nel merito dei singoli progetti, l'intervento più invasivo, e per certi versi più ambizioso, è quello che riguarda Piazza Aldo Moro, dove si provvederà alla chiusura al traffico di un tratto di strada fra Via Baccarini e Via Michiello, oltre al tratto tra la stessa piazza e Via Galileo Galilei. In questo modo si andrà a modificare la circolazione in piazza, con la rimozione dell'attuale rotonda e la realizzazione di un unico accesso alla piazza tramite Via Michiello e con il deflusso tramite Via Baccarini. Lo spazio che verrà recuperato sarà per lo più riconvertito ad area pedonale attrezzata, mentre la parte adiacente la stazione ferroviaria, sarà adibita a parcheggio, in modo da risolvere, almeno in parte, il problema del “parcheggio selvaggio” che spesso si può notare in quella zona. Inoltre, al centro della piazza, sarà costruita una grande fontana, sul modello di quella presente nella stazione di Barletta. Per quel che riguarda Piazza Effrem, sarà ampliata l'area a verde, ristrutturata la pavimentazione della piazza e sostituite panchine e arredi, con l'installazione di una piccola fontana. Su Piazza Vittorio Emanuele II i lavori saranno più incisivi, e prevedono un considerevole aumento del verde intorno alla piazza, con una conseguente riduzione dell'impatto acustico e la rimozione dell'area bagni presente oggi. Anche per quel che riguarda Largo Giovene si provvederà ad un ampliamento dell'area “vivibile” della piazza con due zone di giochi per bambini, oltre all'installazione, sull'esterno della piazza, di alberi che andranno a ridurre l'impatto acustico. Particolare importante di questo progetto è lo spostamento dell'ingresso della piazza da Via Giovene a via Capotorti. I primi cantieri ad essere aperti saranno quelli di Piazza Effrem e Largo Giovene, con un tempo di realizzazione dei progetti di circa due mesi; successivamente sarà la volta di Piazza Vittorio Emanuele II e infine di Piazza Aldo Moro. “Ho appena concordato con il sindaco una strategia per recuperare alcuni fondi dai finanziamenti per il recupero di Largo Domenico Picca e Piazza Roma – ha aggiunto l'assessore Iurilli – tenevo molto al recupero di queste due aree sia per il valore storico che per quello simbolico che queste due piazze rappresentano per molti cittadini”. L'assessore Iurilli ha anche illustrato, in anteprima per Quindici, l'inserimento di due provvedimenti, da lui fortemente voluti, all'interno del piano triennale del Comune per i Lavori Pubblici: il primo riguarda un concorso di idee per il recupero dell'area retrostante il Duomo, in degrado da molti anni. Il secondo riguarda la possibilità di bandire un concorso di progettazione, possibilmente su scala internazionale, per un intervento di riqualificazione di Via Baccarini, Via Margherita di Savoia, Via Galileo Galilei e Corso Vittorio Emanuele. Due iniziative certamente lodevoli, ma assai difficili da realizzare nell'ambito del piano triennale per i Lavori Pubblici, a causa dell'enorme impatto che avrebbero sulla città, non solo dal punto di vista urbanistico e della viabilità, ma anche per i costi elevati, per i quali servirebbero finanziamenti fuori dall'ordinario. Vito Piccininni vito.piccininni@quindici-molfetta.it
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet