Recupero Password
Molfetta, bilancio dell'attività della polizia urbana in occasione della festa di S. Sebastiano
21 gennaio 2008

MOLFETTA - In occasione della ricorrenza di San Sebastiano, Patrono dei Vigili Urbani d'Italia, si sono riuniti a Molfetta le smministrazioni comunali e i Comandi di Polizia Municipale di Molfetta, Terlizzi, Ruvo e Giovinazzo. È intervenuto anche il comandante nazionale Brucoli, che ha sottolineato come l'operato dei vigili urbani sia associato esclusivamente alle odiose multe, dimenticando operazioni, che non sono di dominio pubblico, che implicano, una volta concluse, il complessivo benessere della cittadinanza. Il ruolo dei vigili urbani oggi è stato sottolineato dal comandante di Molfetta cap. Giuseppe Gadaleta. “Da oltre un decennio le nostre città sono al centro di una trasformazione urbana e sociale sempre più rapida e convulsa – ha detto gadaleta -. Una trasformazione che investe lo spazio pubblico cittadino come un fiume in piena, che produce disordine fisico e sociale; un disordine che va regolato giorno per giorno e mantenuto entro dei limiti accettabili. Nello spazio pubblico i fenomeni negativi si sommano e si intrecciano: fretta, maleducazione, inciviltà, violazione delle norme del vivere civile, arroganza, mancanza di rispetto per l'ambiente e per la cosa altrui. In questo spazio la polizia municipale fa di tutto: educa, regola, sanziona, difende i più deboli da grandi e piccole prevaricazioni. Svolge cioè la propria funzione di regolatore della vita sociale e lo fa conoscendo e applicando la legge, quelle regole di vita che la comunità si è data utilizzando anche i propri poteri di polizia di sicurezza e giudiziaria. Questa funzione cosi complessa fa si che la polizia municipale sia il principale strumento ordinario di regolazione ed assicurazione di ciò che avviene nello spazio pubblico della città, una risorsa fondamentale delle politiche di miglioramento della sicurezza urbana”. Gadaleta ha ricordato poi che la Polizia Municipale è, in primo luogo, il terminale del Comune nel rapporto con i cittadini; il poliziotto municipale è un cittadino in divisa che regola la vita sociale, ma che ha anche il potere di sanzionare o limitare la libertà di un altro cittadino. Per questo, ancora più di ieri, la funzione di polizia municipale non può che essere una funzione pubblica. La complessità delle attività a noi assegnate richiede professionalità adeguate e certezze giuridiche dei nostri poteri”. Secondo il comandante operando sulla strada nelle attuali situazioni sociali ed ambientali “gli Operatori di Polizia Municipale devono sentirsi sicuri delle proprie capacità e possibilità nell'affrontare situazioni critiche per essere così in grado di intervenire prontamente a difesa dei cittadini più deboli. Per tutte queste ragioni occorre riconoscere agli uomini delle Polizia Municipale il ruolo di garante per una ordinata vita sociale nelle città e nel territorio a cui è attribuito il ruolo importante di prevenzione, di controllo e di sanzione”. La festa, organizzata in collaborazione con l'Associazione professionale Polizia Locale d'Italia, ha avuto inizio con il ritrovo delle autorità presso il Comando Polizia Municipale da dove è partito il corteo istituzionale, accompagnato dalla fanfara dei bersaglieri. Dopo la messa in Cattedrale è stata deposta la corona presso il Monumento dei Caduti in piazza Garibaldi. Infine presso l'aula consiliare di Palazzo Giovene si è svolta la cerimonia di premiazione, che ha coinvolto tutti quegli agenti che si sono impegnati in interventi straordinari (come nel periodo in cui Molfetta era stata ricoperta dalla neve) o ad alto rischio: il Ten. Gaetano Camporeale, i marescialli Cosimo de Robertis, Gaetano D'Ambrosio, Sabino Annese e Luigi Angona che lo scorso 15 dicembre, per una intera mattinata, si adoperarono per mantenere la sicurezza delle strade cittadine dopo una copiosa nevicata. Altri riconoscimenti sono andati alle squadre che hanno partecipato al Trofeo Spadavecchia e alla moglie del compianto agente Spadavecchia. Ma il premio più significativo è stato consegnato dal vice sindaco Carmela Minuto e dall'assessore comunale alla Polizia Muncipale Doriana Carabellese, a Stefano Meli e Michele Introna i due agenti che, insieme al consigliere comunale di An Rino Lanza, la settimana scorsa impedirono che una giovanissima nomade extracomunitaria si lanciasse sotto un treno. Infine il cap. Gadaleta ha tracciato il consueto bilancio annuale sull'attività operativa relativa al 2007. Ecco alcune cifre più significative: 783mila euro è il totale delle contravvenzioni elevate, di cui oltre 594 mila effettivamente riscosse; le multe per violazione al Codice della Strada sono state 15.236 per una media di circa 42 al giorno (livello più o meno uguale a quello dell'anno precedente), la maggior parte per auto parcheggiate in divieto di sosta. Intensa l'attività di controllo del territorio da parte dei singoli nuclei operativi della Polizia Municipale: in particolare, sono stati 2.230 i controlli di natura urbanistica; 783 quelli contro l'inquinamento acustico ed atmosferico e 259 per i rifiuti urbani e speciali. Costante l'azione sul fronte dei controlli contro i commercianti ambulanti abusivi: 326 sono stati i controlli sulle attività commerciali e artigianali, 342 quelli effettuati presso il mercato settimanale, 167 le altre verifiche riguardanti le autorizzazioni di occupazione di suolo pubblico. E ancora: 418 sono state le indagini di rilevanza penale, 87 gli interventi di Protezione Civile, 75 i posti di controllo effettuati. In forte riduzione gli incidenti stradali: 214 quelli rilevati nel 2007 contro i 315 dell'anno prima. Alla manifestazione non ha partecipato, come previsto, il vescovo della Diocesi, mons. Luigi Martella, a causa dell'infarto che lo ha colpito nella serata di venerdì.
Autore: Marcello la Forgia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet