Recupero Password
Molfetta al “Meet & Lab Giovani” di Udine Piano Locale Giovani: una delegazione molfettese partecipa a "Tre idee per diventare grandi: partecipazione, formazione, lavoro"
29 luglio 2010

MOLFETTA - "Tre idee per diventare grandi: partecipazione, formazione, lavoro". È il titolo del "Meet & Lab Giovani", il campus nazionale che si è aperto ieri a Udine e al quale partecipa il Comune di Molfetta insieme ad altre 24 città che aderiscono al Piano Locale Giovani (iniziativa promossa dal Dipartimento della Gioventù del Consiglio dei Ministri, dall'Anci e dalla Rete Iter).
Un momento d'incontro e di confronto tutto dedicato al rapporto tra città e giovani che vedrà Molfetta protagonista con una delegazione formata da due giovanissime ragazze selezionate dal Forum dei Giovani. Durante il meeting-laboratorio i partecipanti produrranno materiale multimediale contenente proposte e richieste da consegnare alle rispettive amministrazioni.
Dopo l'insediamento avvenuto ieri, il meeting è entrato nel vivo questa mattina con un seminario dedicato al "ruolo creativo dei giovani nei processi di cambiamento". Il pomeriggio sarà dedicato invece a un open-space dal titolo "Partecipazione: una chiave per crescere?" dedicato alle buone prassi nel rapporto tra le città e i suoi giovani. Il programma della giornata proseguirà con un workshop di gruppo sul tema "Idee per diventare grandi: quali sono le tappe dell'autonomia oggi?"
Gli altri temi in programma a Udine sono incentrati su come riconoscere le proprie competenze per elaborare un progetto professionale, la ricerca attiva del lavoro, problem solving, il rapporto con le proprie città. Non mancherà uno sguardo sull'attualità, sul ruolo della stampa nell'universo giovanile, sul rapporto tra i giovani e gli spazi urbani, il tutto sempre seguendo i tre fili conduttori del meeting: lavoro, autonomia e partecipazione dei giovani.
"Autonomia e partecipazione, due facce di una stessa medaglia sulle quali a Molfetta abbiamo costruito il programma "Diritti al Futuro" e il Forum dei Giovani" spiega l'assessore ai Servizi Socio Educativi, Luigi Roselli: "Dopo l'esperienza in Sardegna di due anni fa, anche quest'anno abbiamo dato la possibilità a una delegazione del Forum di conoscere da vicino diversi modelli di rapporto tra mondo dei giovani e altre amministrazioni comunali, innescando così una vera e propria contaminazione reciproca."
"La partecipazione al meeting di Udine rappresenta la sintesi di diverse realtà giovanili presenti nel Paese, è dunque il giusto terreno dove i giovani, insieme, possono coltivare riflessioni, proposte e prospettive nuove" aggiunge Roselli. "È anche uno scambio di kow-how i cui frutti arriveranno a cascata, nella forma di stimoli e idee, agli altri giovani della città ma anche alle rispettive amministrazioni comunali. Insomma, è un momento utile anche per le amministrazioni come la nostra che in questi anni ha iniziato una scommessa che punta a dare alle nuove generazioni, ma anche a chiedere, un futuro migliore."
 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet