Recupero Password
La Virtus aspetta i play-out per la salvezza BASKET
15 aprile 2004

Ad ottanta minuti dal termine della stagione regolare la Virtus Centro Auto Ford di patron Bellifemmine, forte ormai dell'undicesimo posto in graduatoria, aspetta solo di conoscere quale squadra dovrà affrontare nei play-out, prima di poter festeggiare una salvezza meritata e che, senza quella pausa a cavallo tra andata e ritorno, si sarebbe potuta trasformare in realtà acquisita con buon margine. L'indiziata numero uno, a meno di sorprese clamorose, resta il Caserta. Per uno scherzo del destino, la rincorsa velleitaria degli atleti molfettesi verso un improbabile accesso alla lotteria promozione è stata stoppata dall'aritmetica all'indomani della sconfitta contro Castellaneta, compagine che nel girone di andata aveva dato inizio alla crisi biancorossa. Nell'ultimo mese la Centro Auto Ford ha affrontato Potenza, Castellaneta ed i casertani, ricavandone solo due punti. Ci ritroviamo così a commentare un ruolino non proprio confortante dal punto di vista dei risultati, ma con saldo positivo se si considera il carattere con il quale il roster ha affrontato ogni impegno e l'iniezione di fiducia derivante dalla vittoria con Caserta. La sconfitta in terra lucana (63-54) ha rimarcato tutti i limiti di una squadra che in trasferta non riesce ad esprimersi in maniera adeguata alle proprie potenzialità. Sette giorni dopo il ko esterno, i tarantini hanno violato il giovane record di imbattibilità del PalaPoli, impartendo ai locali una lezione di basket più di quanto dica il risultato finale77-84. Incidenti di percorso che non hanno però compromesso il cammino verso la post season della Centro Auto Ford. Era vitale vincere la gara interna contro Caserta, l'unica compagine a poter insidiare il piazzamento della Virtus ed i ragazzi di Carolillo, nonostante un partenza ad handicap (8-23 dopo il primo quarto), sono stati bravi a non disunirsi e portare a casa due punti conquistati sul filo di lana grazie ad una bomba di Gesmundo (77-76). Ora il Molfetta potrà affrontare con serenità gli ultimi due impegni, a Pozzuoli prima ed in casa contro Manfredonia poi e con un Piroddu ritrovato. Dopo l'assenza per l'infortunio al setto nasale, l'ala ex Taranto ha inanellato prestazioni convincenti e nell'ultima apparizione casalinga ha guidato la squadra alla vittoria con 19 punti e tanta, tanta voglia. I ragazzi di Carolillo sono pronti a regalare soddisfazioni al proprio pubblico, sotto a chi tocca. La Classifica dopo 28 giornate: Melfi, Ostuni 46 punti; Bernalda 42; Bisceglie, Marigliano, Pozzuoli 36; S.Antimo 32; Castellaneta, Corato, Potenza 30; MOLFETTA 26; Caserta 18; S.Giorgio, Manfredonia 14, Delta Cava10; S.Antonio 2. Giuseppe Bruno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet